rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Attualità

La salute mentale si cura in piazza con il camper di "Psicologo On The Road"

L'iniziativa di uno studio medico fiorentino prevede cinque sedute gratuite di mezz'ora fatte su un camper che gira tra le varie città toscane

'"Sali, qui ti possiamo ascoltare". E' questo il messaggio che si legge nell'insegna del camper protagonista di "Psicologi On The Road", un'iniziativa dello studio medico StudioPsiche e del dottor Maurizio Cinquini, la dottoressa Camilla Niccolai e la dottoressa Silvia Lanfranchi, patrocinato dal Comune di Figline Incisa Valdarno, che prevede due psicologi spostarsi con questo camper per le varie piazze delle città, ed offrire cinque sedute gratuite di mezz'ora a chiunque voglia salire sopra: "L'idea nasce per accorciare le distanze che ci sono tra l'utente e la figura dello psicologo - spiega il dottor Cinquini -. Abbiamo pensato di andare direttamente noi dai cittadini. Una volta trovato il camper, prestatoci da un amico, abbiamo cominciato a fare richiesta ai vari comuni di Firenze, fino a che ci ha risposto positivamente quello di Figline-Incisa. L'iniziativa ha fatto parlare molto, ricevendo un grande successo. Inizialmente le persone che passavano potevano direttamente salire sul camper per usufruire immediatamente della prima delle cinque sedute gratuite, poi hanno cominciato a formarsi lunghe code, e quindi abbiamo istituito un servizio per prendere l'appuntamento in maniera telefonica. Le sedute durano 30 minuti e servono per stabilire insieme al paziente se cinque sedute sono sufficienti oppure serve continuare con altre sedute, che poi diventano a pagamento con un costo agevolato".

"La speranza - continua il dottor Cinquini - è quella di ribaltare nella popolazione la visione che si ha di questa figura professionale, che in Italia è ancora vista con diffidenza. I primi incontri sono stati effettuati con cittadini che avevano già avuto delle esperienze precedenti con la figura dello psicologo, poi abbiamo avuto a che fare con persone del tutto nuove all'approccio psicoterapeutico. Sono entrati titubanti e sono usciti appagati. Enfatizzare la figura dallo psicologo può aiutare a prevenire disturbi mentali più gravi, che richiedono tra l'altro dei costi maggiori per le cure".

Il camper ha accolto tutti, dai più giovani ai più anziani, con problematiche differenti: "Il range delle persone che abbiamo assistito andava dai 20 ai 70 anni circa, una gamma molto ampia, con una percentuale del 70% di genere femminile e 30% di genere maschile. I disturbi più comuni sono ansia, attacchi di panico, gestione dell'umore e disturbi depressivi, con problemi di comunicazione familiare. Una delle preoccupazioni più frequenti è la paura del domani, non solo da parte dei giovani, ma di persone anche più grandi, per la questione della crisi energetica e della guerra. Nella persona anziana questa paura è relativa alla mancanza dei soldi per andare avanti, mentre nei giovani è relativa alla paura del domani, pieno di incertezze. Il consiglio che posso dare a queste persone con molta franchezza, è cercare di concentrarsi molto sul "qui ed ora", quindi sul presente. Non bisogna crearsi aspettative elevate, perché se poi queste aspettative non si realizzano si va incontro a dei problemi".

L'iniziativa, che si è svolta per tutto il mese di novembre nel comune di Figline-Incisa, tornerà disponibile proprio nel Valdarno a marzo e aprile. Non solo, perché nel mese di dicembre "Piscologi On The Road" dovrebbe arrivare anche nelle più importanti piazze di Firenze: "Stiamo ancora aspettando le date ufficiali - conclude Cinquini -, ma anche a Firenze dovremmo arrivare col nostro servizio. Nel frattempo ci stiamo organizzando per andare in altre città della Toscana e non solo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La salute mentale si cura in piazza con il camper di "Psicologo On The Road"

FirenzeToday è in caricamento