Ambiente: stop alla plastica negli stabilimenti balneari toscani altrimenti scatta la multa

La costa toscana diventa la prima 'plastic free' in Europa

Al bando coltelli, piatti, forchette e bicchieri di plastica in tutti gli stabilimenti della costa Toscana. 

La Toscana anticipa l'Europa. A marzo Bruxelles aveva varato una direttiva storica: via e fuorilegge dal 2021 le stoviglie in plastica, un modo per ridurre i rifiuti in mare (che per l'80 per cento sono costituiti da plastica).

Ma i novecento stabilimenti balneari della costa toscana, dai confini con la Liguria fino alla Maremma, saranno ‘plastic free' già da questa estate.

Regione ed esercenti, assieme ai Comuni, firmeranno infatti un'intesa, portata ieri in giunta dall'assessore alla presidenza, che metterà da subito tutte (o quasi) le stoviglie monouso al bando: si potranno smaltire le scorte già acquistate, ma poi dovranno essere sostituite da piatti, cannucce e bicchieri biodegradabili o biocompostabili, quelli ad esempio in mais che costano un po' di più ma che si trovano già da tempo in commercio.

E chi non lo farà rischia una multa. A vigilare sul rispetto delle norme, che saranno recepite con ordinanze dai Comuni, ci penseranno gli agenti di polizia municipale.

Almeno 8 milioni di rifiuti in plastica finiscono nei mari di tutto il mondo, compreso il Tirreno, portati dai fiumi o trascinati alla largo dalla risacca sulla spiaggia.

L'accordo "Spiagge sostenibili" firmata da Regione, Anci Toscana e associazioni dei balneari prevede un percorso per recepire in una legge toscana le disposizioni della direttiva europea sull'economia circolare, anticipandone l'entrata in vigore. Si ragiona anche di campagne di comunicazione e sensibilizzazione rivolte a chi frequenta il litorale, per invitarlo ad una gestione dei rifiuti più rispettosa dell'ambiente e del mare, compresa la cattiva abitudine di abbandonare in spiaggia mozziconi di sigaretta.

L'accordo prevede anche l'installazione di contenitori per la raccolta differenziata nelle spiagge ‘libere', non oggetto di concessione demaniale.

E' previsto anche un premio per la spiaggia toscana più sostenibile.

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Permesso temporaneo per entrare nell'area ZTL

I più letti della settimana

  • Ragazza muore travolta dal treno 

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Incendio: una colonna di fumo nero sulla città / FOTO

  • Sesso a pagamento: si cresce poco, cala il prezzo delle escort

Torna su
FirenzeToday è in caricamento