Nuova ordinanza Coronavirus: negozi chiusi il 25 aprile

Supermercati e negozi con le serrande abbassate, eccezione per farmacie e edicole

Il presidente Enrico Rossi, con un'ordinanza, ha stabilito che tutte le attività commerciali dovranno chiuedere nei giorni del 25 aprile e del 1 Maggio.

Nella festa della Liberazione serrande abbassate per tutti ad eccezione di farmacie, rivendite di giornali e per le consegne a domicilio di generi alimentari.

La decisione vuole essere un modo per impedire il crearsi di assembramenti o un eccessivo afflusso di persone sia presso le strutture di vendita sia per le strade.

In particolare

Chi può rimanere aperto

Oltre a chi somministra alimenti, che potrà vendere per asporto, nei giorni festivi del 25 aprile potranno rimanere aperte le rivendite di giornali (limitatamente alla vendita dei prodotti editoriali), le farmacie e le parafarmacie.

Chi ha obbligo di chiusura

Tutti gli esercizi commerciali, siano essi di vicinato, medie o grandi strutture di vendita, compresi i supermercati e i centri commerciali, nei giorni 25 aprile hanno l’obbligo di chiusura al pubblico, ma possono effettuare la consegna a domicilio.

Attività turistiche e cantieri navali: cosa è possibile e cosa no

L'ordinanza firmata dal governatore toscano contiene anche disposizioni per le attività di consegna dei mezzi navali e la manutenzione delle attività turistiche all'aperto. Per quanto riguarda i cantieri navali, il documento stabilisce che le attività di consegna dei mezzi navali già allestiti possano essere effettuate previa comunicazione al prefetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda invece le strutture ricettive all'aperto (stabilimenti balneari, i campeggi, i villaggi turistici, i parchi di vacanza, le aree di sosta), l'ordinanza dispone che vi sia consentito l'accesso solo al personale impegnato in attività di manutenzione, vigilanza e pulizia “ivi comprese - si legge testualmente - le attività di allestimento e manutenzione delle strutture amovibili, previa comunicazione al prefetto nonché segnalazione dell'area per impedire l'accesso ad estranei”. Sino al 3 maggio e comunque fino a quando saranno vigenti le misure adottate dal presidente del Consiglio dei ministri queste strutture, infatti, resteranno chiuse al pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • I migliori locali low cost d'Italia, cinque sono a Firenze. Ecco dove mangiare bene e spendere poco

  • Ristoranti, due locali di Firenze nella classifica dei migliori ristoranti di lusso

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Coronavirus: nuovo record di contagi in Toscana, oltre 2.000 nuovi casi e 13 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento