rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Covid: le dieci città dove il virus fa più paura

Ecco dove sta scattando l'allerta per il boom di focolai e nuovi casi positivi: c'è anche una toscana

Ci sono dieci città in Italia dove il virus fa attualmente più paura, per forza e facilità di contagio. L'analisi su questa 'geografia della quarta ondata' compare su l'edizione odierna de La Repubblica.

In testa alla 'classifica' delle città in cui la pandemia 'galoppa', c'è Trieste. Ma vi compare anche una toscana, a causa del boom di nuovi casi tra diciottenni.

Covid, Toscana sopra la soglia di contagio: rischio zona gialla a Natale

Ecco le dieci città italiane in cui il Coronavirus sta riprendendo maggiormente forza e la 'quarta ondata' fa più paura.

Trieste - Rianimazioni vicine al 10%

Con i suoi 410 positivi ogni 100.000 abitanti, ben otto volte di più rispetto alla media nazionale, Trieste è salda in testa alla classifica delle città 1 italiane maglia nera. E gli 8.000 senza mascherina che ieri hanno sfilato contro il Green Pass rischiano di creare nuovi focolai, complice uno dei più bassi indici di vaccinazione: un cittadino su tre non è protetto. Le terapie intensive, spiega La Repubblica, sono a un punto dal livello di guardia del 10%. E nelle scuole sono più di 1.000 gli studenti e i docenti in quarantena.

Rieti - Contagi alle elementari

È la Provincia che ha fatto da capofila nell'avvio delle terze dosi e però, dalla prima settimana di novembre, sta trainando la ripresa del virus nel Lazio. Che preoccupa particolarmente vista l'alta copertura vaccinale. A Rieti, dove l'incidenza dei nuovi positivi ha toccato i 113 casi ogni 100.000 abitanti, venerdì è stato raggiunto un picco che non si registrava da oltre un anno. Negli ultimi giorni il contagio si è particolarmente diffuso tra i banchi, soprattutto delle elementari.

Bolzano - Dati quasi da zona gialla

Il presidente della Provincia Arno Kompatscher, rileva La Repubblica, guarda alla vicina Austria e non esclude nuove restrizioni. In Alto Adige, territorio italiano con il tasso più basso di immunizzati, l'incidenza dei contagi è arrivata a quota 189, quasi il quadruplo della media nazionale. E coni ricoveri nei reparti ordinari al 12%, non lontani dalla soglia limite del 15%, Bolzano è la provincia italiana che più rischia il ritorno in giallo se anche la percentuale dei posti uccpati in terapia intensiva (ora al 4 %) dovesse aumentare.

Catania - Vaccinato meno del 75%

I cittadini con doppia dose non arrivano al 75%. Pochi per fermare l'avanzata della variante Delta nell'isola che solo da poche settimane è tornata in zona bianca. E Catania è la provincia siciliana messa peggio, con un'incidenza di casi doppia rispetto alla media nazionale, a quota 102. La città, dove all'inizio della campagna vaccinale si sono verificati due casi di morti messi in relazione alla vaccinazione con AstraZeneca, ha fatto segnare, come effetto del Green Pass, un aumento di tamponi del 30 per cento.

Padova - Sette focolai in zona terme

Sette focolai negli hotel delle Terme e un cluster di anziani (alcuni dei quali finiti in terapia intensiva) in un festeggiamento per le nozze d'oro. Ma anche 34 classi in isolamento per il diffondersi del virus tra bambini perlopiù non vaccinati. Padova (100 casi ogni 100.000 abitanti) fa da volano al Veneto nella forte ripresa dei contagi, sottolinea La Repubblica, nonostante un tasso di vaccinazione in linea con quello nazionale. Nel polo delle Terme, dove i positivi continuano a crescere (sono ormai oltre 120), il 90 per cento dei positivi sono turisti.

Clicca per continuare a leggere la classifica delle città italiane in cui il virus fa più paura

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: le dieci città dove il virus fa più paura

FirenzeToday è in caricamento