menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: Toscana 'gialla' dal 13 dicembre, ipotesi sempre più concreta

Gli utimi dati Covid stanno allineando la regione a Campania e Lombardia, già praticamente sicure del 'cambio di colore' a fine settimana

Sono quattro le regioni "arancioni" che potrebbero cambiare colore e tornare 'gialle' nel fine settimana.

In primis la Lombardia, che ne è già praticamente certa: “Questa mattina il ministro Speranza mi ha informato che, come per le volte precedenti, venerdì 11 firmerà l’ordinanza, sabato sarà pubblicata e domenica entrerà in vigore” ha detto il governatore lombardo Fontana.

Anche la Campania, stando agli ultimi 'spifferi' che escono dai palazzi romani, si appresta al cambio di colore.

“Ho l’impressione che l’intenzione sia di andare verso la fine di questa settimana nella direzione di una zona gialla. Questa mi sembra la tendenza che naturalmente deve essere confermata dai dati di questi giorni” ha detto il primo cittadino napoletano Luigi De Magistris.

E la Toscana? Stando agli ultimi dati Covid, la nostra regione - così come il Piemonte - sarebbe in predicato di replicare il cambio di colore lombardo e campano.

Il condizionale, però, è d'obbligo e potrà essere tolto soltanto venerdì prossimo, quando si riunirà la Cabina di regia Cts-Ministero della Salute che, in base ai dati del monitoraggio settimanale, confermerà o modificherà i colori assegnati a regioni e province autonome.

Covid, l'auspicio di Giani: "Toscana gialla dal 13 dicembre"

Intanto la Toscana continua a sperare: tornare 'gialli' il 13 dicembre - è l'auspicio del presidente Giani - significherebbe infatti bar e ristoranti aperti con servizio al tavolo fino alle 18 e possibilità di spostarsi senza restrizioni e senza autocertificazione fuori comune e fuori regione (entro il 20 dicembre).

Tutto, d'altronde, dipenderà dalla conferma o meno del calo dei contagi. Anche se - va sottolineato - in questi giorni, al suddetto calo dei contagi si è accompagnato uno 'scarso' numero di tamponi di prima diagnosi effettuati.

Ieri infatti l’offerta sul portale regionale è rimasta inevasa per il 56%. E la domanda di tamponi - come riporta oggi La Nazione - si è fermata al di sotto delle 2.500 unità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 18 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Arte: i tesori di Firenze

    Museo della Misericordia: custode di storia e arte

  • social

    Volterra sarà la Città toscana della cultura 2022

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento