Chiara Ferragni risponde ai "commenti indignati" per la sua visita agli Uffizi | FOTO

L'influencer Chiara Ferragni era a Firenze per uno shooting fotografico serale nella Galleria degli Uffizi

La didascalia della discordia. In questi due giorni i social si sono scatenati per parlare di Chiara Ferragni agli Uffizi per un servizio fotografico per Vogue Hong Kong. Ciò che fa discutere non sono le foto pubblicate dal profilo Instagram del museo fiorentino - che ha sfruttato la popolarità dell'ospite - quanto la didascalia che paragona, parlando di ideale femminile di donna con "capelli biondi e pelle diafana", Chiara Ferragni e Simonetta Vespucci (nella quale, molto probabilmente, si identifica il volto della Venere di Botticelli).

Ieri ed oggi. I canoni estetici cambiano nel corso dei secoli. L’ideale femminile della donna con i capelli biondi e la pelle diafana è un tipico ideale in voga nel Rinascimento. Magistralmente espresso alla fine del '400 da #SandroBotticelli nella Nascita di #Venere attraverso il volto probabilmente identificato con quello della bellissima Simonetta Vespucci, sua contemporanea. Una nobildonna di origine genovese, amata da Giuliano de’Medici, fratello minore di Lorenzo il Magnifico e idolatrata da Sandro Botticelli, tanto da diventarne sua Musa ispiratrice. Ai giorni nostri l’italiana Chiara Ferragni, nata a Cremona, incarna un mito per milioni di followers -una sorta di divinità contemporanea nell’era dei social - Il mito di Chiara Ferragni, diviso fra feroci detrattori e impavidi sostenitori, è un fenomeno sociologico che raccoglie milioni di seguaci in tutto il mondo, fotografando un’istantanea del nostro tempo.

Oltre alla pioggia di like, che sono sempre un ottimo risultato, anche molte critiche, ad esempio un utente ha commentato "Botticelli è resuscitato solo per suicidarsi". In difesa dell'influencer è sceso in campo il sindaco Nardella che sui profili social ha scritto: "C’è gente che riesce a criticare Chiara Ferragni anche se visita un museo. Ma stiamo scherzando? Per noi sarà sempre benvenuta. E anzi, in un momento così difficile, ben venga chiunque voglia supportare la nostra cultura e condividere con il resto del mondo i tesori di Firenze".

Chiara Ferragni a Firenze, la risposta dell'influencer

Chiara Ferragni, come precedentemente riportato, non era in città per far pubblicità al museo, ma per un servizio fotografico all'interno dello stesso, da sottolineare che è sempre più frequente l'utilizzo dei siti d'arte per questo tipo di scatti o per i video musicali (le riprese dell'ultimo video di Mahmood si sono svolte all'interno del Museo egizio di Torino). Inoltre il progetto alle spalle dello shooting fotografico non è stato reso noto, ma tra i tag utilizzati dalla vip compare anche una no profit di Hong Kong (First Initiative Foundation) che organizza progetti dedicati all'arte e all'educazione.

Ferragni ha aspettato un giorno per rispondere agli 'hater' pubblicando una foto, con un'espressione sbalordita, su Instagram in cui ha scritto: "Io che leggo i soliti commenti indignati sulla mia visita agli Uffizi e penso a quando uscirà la sorpresa che abbiamo scattato lì". Chissà quale sarà questa sorpresa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

chiara-ferragni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus: possibili 'zone rosse' in Toscana

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Incidente stradale in viale Belfiore: auto contro scooter, un ferito grave / FOTO

  • Coronavirus: in Toscana altro balzo in avanti, 906 nuovi casi. Cinque decessi, tutti a Firenze

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento