Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Baroncelli, sindaco di Barberino Tavarnelle: il Covid-19 è una cosa seria, restate a casa / VIDEO

Il sindaco esorta i giovani cittadini ad attenersi alle regole per non mettere a rischio la propria vita e quella dei familiari

 

Un video messaggio dedicato ai giovani, a tutti quei ragazzi che, insieme ai loro familiari, si trovano costretti a vivere un contesto anomalo, di emergenza che li obbliga ad una gestione difficoltosa della quotidianità e della propria libertà sociale. Il rischio del contagio da Coronavirus, secondo quanto stabilito dal Dpcm, entrato in vigore il 10 marzo, impone distanze di sicurezza nei rapporti interpersonali, il Sindaco di Barberino raccomanda di ridurre il più possibile le uscite, limitare gli spostamenti se non per motivazioni urgenti e ampiamente espresse, lavorative, sanitarie, evitare i luoghi affollati, mostrare attenzione ai più deboli. Indicazioni chiare che anche i giovani, seppur con comprensibili sacrifici legati alla loro età, sono tenuti a rispettare, in modo rigoroso e puntuale. E’ il sindaco di Barberino Tavarnelle David Baroncelli ad aver lanciato un appello agli adolescenti, agli studenti, agli universitari che in questo periodo, disciplinato dalle restrizioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri, attive fino al 3 aprile 2020, hanno più tempo libero a disposizione e spazi sociali da riempire. 

“La regola deve essere chiara per tutti anche per voi ragazzi – sono le parole del sindaco Baroncelli - uscire di casa e prendere parte ad eventi che comportino assembramenti di persone, recarsi in luoghi gremiti equivale a mettere a rischio la propria vita e quella degli altri, soprattutto dei più anziani. Nessuno è invincibile: in questo difficile momento di emergenza che ha investito la comunità internazionale occorre fare una sola cosa, rispettare le norme, restare a casa. È indispensabile evitare i contatti con l’esterno, limitare gli spostamenti ai bisogni urgenti, abbiamo il dovere di contribuire a ridurre il più possibile un’ulteriore propagazione del virus. Faccio appello al vostro senso di responsabilità, il Covid-19 è una cosa seria e colpisce tutti. Non sottovalutiamolo e non ignoriamolo. Seguite le indicazioni dei vostri genitori, le regole del governo e dell’amministrazione comunale di Barberino Tavarnelle, pensate a tutelare la vostra salute e quella dei vostri familiari”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento