Wheelchair Tennis: l'austriaco Legner trionfa nel Torneo Internazionale “Città di Firenze"

La settima edizione del torneo si è conclusa con la vittoria del numero 32 al mondo. Tra le donne vince la turca Busra Un, nel doppio trionfano gli spagnoli Francesc Tur ed Enrique Siscar Meseguer

Si è conclusa la settima edizione del Torneo Internazionale Wheelchair Tennis “Città di Firenze" organizzato dal Gruppo Sportivo Unità Spinale in collaborazione con il Circolo del Tennis Firenze.

A trionfare nell'evento di quest'anno è stato Martin Legner testa di serie n. 1 e n. 32 della classifica mondiale, che con questa vittoria si aggiudica il 300esimo torneo in carriera. Davvero uno score impressionante per il forte giocatore austriaco, che vanta 7 partecipazioni alle paralimpiadi. Nulla da fare per il giovane malesiano Mohamad Bin Yusuf (1995), che ha lottato fino al 4 pari del primo set per poi cedere per 6-4, 6-2.

Il torneo femminile è stato vinto dalla turca Busra Un, che si è aggiudicata tutti gli incontri del torneo round robin. Nel doppio, successo degli spagnoli Francesc Tur ed Enrique Siscar Meseguer. La partita più bella del torneo è stata la finale del doppio maschile, che ha tenuto gli spettatori sulle gradinate dello storico campo 4 del Circolo del Tennis, per oltre 2 ore. Tra i prospetti più interessanti, i 2 giocatori cinesi JI e Feng e i 2 giocatori malesiani Yusuf e Borhan, il futuro sarà loro. Premiato come miglior giocatore italiano Luca Arca. A consegnare i premi c'era l’Assessore allo Sport del Comune di Firenze Cosimo Guccione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Parcheggi su strisce blu: gratis per tutti i residenti a partire dal 30 marzo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento