Fiorentina, Montella: "Giocheremo per l'orgoglio. Dobbiamo tornare a fare punti in casa "

Il tecnico dei viola ha parlato in conferenza stampa in vista della partita di lunedì contro il Sassuolo

Reduce dalla sconfitta di Coppa Italia contro l'Atalanta che ha sancito l'approdo in finale dei bergamaschi, il tecnico della Fiorentina Vincenzo Montella ha parlato in conferenza stampa in vista della gara interna di Serie A contro il Sassuolo, in programma lunedì 29 aprile alle 21:00.

Ora che i viola sono anche fuori dall Coppa Italia, dopo che già erano usciti dal lotto di squadre in corsa per l'Europa, resta davvero poco da chiedere alle ultime cinque giornate di campionato, Montella però vuole che i suoi non mollino: "C'è ancora da dare in questo finale di stagione. Dobbiamo tornare a fare punti visto che non vinciamo da tempo in casa. Vorrei che ripartissimo dallo spirito, che è stato quello giusto da quando sono arrivato. Questo finale di stagioen sarà un momento di studio e analisi sia per me che per la società. Ripartiremo programmando”.

Il tecnico utilizzerà le ultime gare di campionato per cercare di capire quali giocatori possano fare al caso della Fiorentina del prossimo anno: "Io devo limitarmi a svolgere il mio ruolo, esprimendo le mie opinioni nei momenti di confronto con la società. La mia proposta di calcio è abbastanza chiara. Dovrò fare delle valutazioni sulla rosa che ho attualmente a disposizione. Mi aspetto ci siano giocatori funzionali rispetto all’idea di gioco che vogliamo costruire e la società è d’accordo con me".

Sono in molti a chiedersi se nella squadra del prossimo anno ci sarà ancora Federico Chiesa, corteggiato dalle grandi italiane ed estere: "Federico è un calciatore fortissimo, per me può diventarlo ancora di più, perché si sta ancora formando. Se guardiamo al passato, anche piuttosto recente, non sempre i calciatori che vogliono andare via vengono venduti da questa società. Prendete i casi di Toni e Jovetic... Non è detto che vada via”.

Chiesa, tuttavia, non è il solo che potrebbe lasciare Firenze in estate: Per ora non ci sto pensando. Al momento opportuno valuterò con i ragazzi quali sono le loro aspirazioni, pur partendo dal presupposto che non ci sono giocatori insostituibili. I giocatori si possono vendere, dipende tutto dai sostituti. Giocatori come Chiesa, Vereotut e Milenkovic stanno giocando con grande spirito pur nelle difficoltà”.

Sul Sassuolo prossimo avversario: "Il calcio di De Zerbi è molto interessante, la sua proposta di bel gioco è un po' quella che dobbiamo provare a ricreare noi. Il Sassuolo nelle ultime partite stanno ritornando al suo valore". Pungolato su Sensi, che piace molto ai viola, Montella ha preferito glissare: "Non voglio parlare di giocatori di altre società”.

Inutile negare che la stagione dei viola fin qui sia stata fallimentare. Anche per questo sono molti i tifosi che vorrebbero un passo indietro da parte della proprietà, o almeno maggiori sforzi per tornare a rendere competitiva la squadra: “Io vedo una proprietà che ha voglia di costruire, o ricostruire. C’è passione e voglia di rilanciarsi dopo qualche annata non all’altezza sotto il punto di vista dei risultati, anche se nel calcio ogni anno ci sono delle deluse. Qui c’è voglia di fare calcio”.

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Permesso temporaneo per entrare nell'area ZTL

I più letti della settimana

  • Ragazza muore travolta dal treno 

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Incidente sulla superstrada: traffico bloccato in FiPiLi / FOTO

  • Incendio: una colonna di fumo nero sulla città / FOTO

  • Da Renzi a Carlo Conti: tutti pazzi per Face App, il trucco per invecchiare

Torna su
FirenzeToday è in caricamento