Montella: "Contro l'Empoli gara insidiosa. La proprietà ha voglia di migliorare il club"

Il tecnico dei viola ha parlato in vista del derby di domani: "Col Sassuolo gara da dimenticare. Vogliamo vincere per i nostri tifosi e stiamo già programmando il futuro"

Vincenzo Montella

Sconfitta in casa nello scorso turno di Serie A per mano del Sassuolo, la Fiorentina sarà impegnata domani alle 12.30 contro l’Empoli allo stadio Carlo Castellani. In vista del derby toscano, il tecnico dei viola Vincenzo Montella ha parlato in conferenza stampa, introducendo la sfida e parlando del momento dei suoi.

Le prime domande poste all'allenatore hanno riguardato l'umore della proprietà dopo una stagione tutt'altro che esaltante. “Di Andrea Della Valle - ha esordito Montella - mi colpisce l’entusiasmo. L’ho visto più carico che mai, ha una gran voglia di ripartire, ci ha trasmesso la sua carica".

Contro l'Empoli per l'Aeroplanino non è una partita qualunque contro l'Empoli, società che lo ingaggiò quando aveva appena 13 anni e con cui ha esordito tra i professionisti, trascorrendovi le sue prime cinque stagioni da calciatore: "Il ricordo più bello che ho risale a quando tornai dopo un anno di infortunio ed entrai in campo tenendo per mano la bambina del presidente, mentre quello più brutto è proprio quando mi infortunai".

La sconfitta interna contro il Sassuolo ha aumenatato ancora di più la rabbia e la delusione per la stagione dei viola: "Il confronto con la squadra è stato chiaro e sincero. Abbiamo giocato una partita da dimenticare. Era come fossimo impotenti, non eravamo nelle condizioni mentali giuste per affrontarla. Ora vogliamo vincere per i nostri tifosi e per la nostra proprietà, che soffre e non è contenta proprio come noi".

Oltre alle diifficoltà tipiche di un derby, la squadra di Montella dovrà vedersela contro un Empoli che sta disperatamente cercando di salvarsi: "Sono una delle squadre che gioca il miglior calcio della Serie A. Sanno muoversi bene in campo e far girare la palla, sono in grado di fare la partita. L’insidia è enorme e noi dovremo arrivarci nella maniera ottimale. Chiesa? É a disposizione anche se oggi non si è allenato. Valuterò con i medici domattina. Ha voglia di esserci e sarà convocato".

Da Empoli arriveranno anche due dei nuovi innesti per la prossima stagione, Traoré e Rasmussen: "Al momento sto valutando i miei calciatori, non quelli di altre squadre, non mi sembra rispettoso. Con la società e con il direttore stiamo valutando e definendo la programmazione in chiave futura. Sono certo che la proprietà abbia voglia di dare un senso alla Fiorentina maggiore di quello della classifica che ha adesso. Vedo la voglia di migliorare la squadra e di crescere.

Interrogato sul ruolo che rivestirà nelle strategie future del club viola, Montella ha dichiarato: "Sono venuto alla Fiorentina perché credo nella proprietà, ci credo quando li vedo e quando parlano. Ci stanno vicini, dal vivo e per telefono. Hanno entusiasmo e io ho totale fiducia in loro. Hanno rimandato le valutazioni tecniche a fine campionato. A me sembra normale: per quanto ho percepito, la proprietà ha voglia di migliorare questa situazione. Io stesso sono venuto qui per questo. Prima riusciremo ad unirci e a creare entusiasmo e meglio sarà".

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Permesso temporaneo per entrare nell'area ZTL

I più letti della settimana

  • Ragazza muore travolta dal treno 

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Incidente sulla superstrada: traffico bloccato in FiPiLi / FOTO

  • Incendio: una colonna di fumo nero sulla città / FOTO

  • Da Renzi a Carlo Conti: tutti pazzi per Face App, il trucco per invecchiare

Torna su
FirenzeToday è in caricamento