Fiorentina, ora è ufficiale: Kevin Prince Boateng è un nuovo calciatore viola

Il ghanese classe 1987 approda a Firenze dopo aver collezionato tante esperienze nel calcio che conta. Primo acquisto di spessore per la Fiorentina targata Rocco Commisso. A breve ufficiale anche Lirola

Kevin-Prince Boateng con Joe Barone | Foto ACF Fiorentina (twitter)

Il suo passaggio a Firenze era praticamente certo dopo alcune dichiarazioni rilasciate nel pomeriggio di ieri ma ora Kevin-Prince Boateng è a tutti gli effetti un nuovo calciatore della Fiorentina. Primo colpo a effetto nella gestione di Rocco Commisso. Nelle prossime ore il club ufficializzerà anche Pol Lirola, prelevato anch'egli dal Sassuolo come Boateng.

Il comunicato della Fiorentina

"ACF Fiorentina - si legge sul sito dei viola - comunica di aver acquistato, a titolo definitivo, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Kevin Prince Boateng dall’U.S. Sassuolo Calcio. Boateng è nato a Berlino il 6 marzo del 1987. In carriera ha indossato, tra le altre, le maglie di Milan, Schalke 04, Eintracht Francoforte e, da gennaio 2019, ha giocato nel Barcellona, oltre a vantare 14 presenze con la Nazionale del Ghana con la quale ha realizzato 2 reti. Il calciatore tedesco, in carriera, ha vinto 1 Campionato italiano, 1 Supercoppa italiana, 1 Coppa di Germania e 1 Campionato spagnolo".

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Tramvia: dagli scavi sui viali spunta la testa delle mura, è polemica

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Brutta avventura per una coppia fiorentina sulle Dolomiti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento