Juventus-Fiorentina: il Giudice sportivo stanga la dirigenza viola

Ammende e diffide per Daniele Pradè, Giancarlo Antognoni e Joe Barone per il post-partita di Juventus-Fiorentina

Giancarlo Antognoni e Joe Barone

Il finale di Juventus-Fiorentina è stato animato dalle dichiarazioni al vetriolo di Rocco Commisso, dettosi disgustato per l'arbitraggio della scorsa domenica. Nel mirino l'episodio che ha portato alla concessione del secondo rigore per i piemontesi, ritenuto inammissibile dall'ambiente gigliato.

Le parole del patron viola hanno suscitato le dure reazioni da parte dei vertici bianconeri e anche del presidente dell'A.I.A. Nicchi, dettosi a sua volta "disgustato dalle parole di Commisso". Il presidente viola, tuttavia, non ha fatto marcia indietro confermando la sua posizione e dicendosi pronto a pagare ogni eventuale sanzione. In giornata sono arrivati i provvedimenti del Giudice sportivo e com'era prevedibile la dirigenza della Fiorentina è stata stangata con multe e diffide.

Giudice sportivo: i provvedimenti contro la Fiorentina

Di seguito i provvedimenti adottati contro la Fiorentina:

AMMENDA DI € 25.000,00 E DIFFIDA - Giancarlo Antognoni (Fiorentina): per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, urlato all'Arbitro, un epiteto gravemente offensivo, che non poteva essere percepito nell'esatto contenuto dal medesimo solo perché stava rientrando nello spogliatoio di competenza; alla richiesta di un Assistente di moderare i toni rivolgeva a quest'ultimo un'espressione irriguardosa; infrazioni rilevate dal medesimo Assistente.

AMMENDA DI € 20.000,00 E DIFFIDA - Daniele Pradè (Fiorentina): per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, con atteggiamento minaccioso e aggressivo, urlato al Direttore di gara un'espressione irriguardosa; alla richiesta dell'Arbitro di allontanarsi reiterava tale atteggiamento rivolgendogli un'espressione gravemente irrispettosa.

AMMENDA DI € 10.000,00 E DIFFIDA - Giuseppe Barone (Fiorentina): per avere, al termine della gara, negli spogliatoi, proferito a voce alta, con gli Ufficiali di gara già dentro gli spogliatoi, frasi gravemente offensive; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: altri due contagiati a Firenze

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Coronavirus, Rossi: "No alla chiusura di scuole o stop ai concorsi"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento