Juventus-Fiorentina 2-1: i viola durano un tempo, bianconeri Campioni d'Italia

Vantaggio dei toscani con Milenkovic in avvio, pari di Alex Sandro in chiusura di primo tempo. Nella ripresa la sfortunata deviazione di Pezzella sul tiro di CR7. Ottavo Scudetto di fila per la Juve

L'azione del momentaneo vantaggio di Milenkovic (ANSA)

Sconfitta 2-1 a Torino, la Fiorentina non è riuscita nell'impresa di rovinare la festa Scudetto della Juventus. E dire che la squadra di Montella c'era andata molto vicina.

I viola, infatti, sono stati sconfitti in rimonta 2-1 dai bianconeri dopo essere passati in vantaggio nelle prime fasi del match con Milenkovic. Prima di rientrare negli spogliatoi Alex Sandro ha pareggiato i conti, i gigliati, però, recriminano per i due legni colpiti da Chiesa tra il 34' il 43': uno avrebbe potuto regalare il raddoppio, l'altro riportare in vantaggio i suoi.

Nella ripresa c'è stato il sorpasso della squadra di Allegri, a segno con un tiro di Cristiano Ronaldo deviato nella propria porta da Pezzella. Finita in svantaggio, la Fiorentina ha tirato il fiato in vista della sfida di giovedì con l'Atalanta, lasciando la scena per i festeggiamenti dell'ottavo titolo di fila della Juventus.

Vedere festeggiare i rivali non è mai bello ma Montella e i suoi sanno che l'appuntamento più importante è quello del 25 aprile a Bergamo. Ora ci sono 4 giorni per preparare una partita che vale una stagione, dove si ripartirà dal punteggio di 3-3 maturato all'andata.

Il racconto di Juventus-Fiorentina

Dopo un avvio di partita contraddistinto dal possesso palla dei padroni di casa la Fiorentina passa in vantaggio alla prima occasione al 7’ con un goal di Milenkovic: il serbo finalizza un’azione da lui stesso avviata riuscendo ad arrivare in tempo sul pallone messo in mezzo con grande tempismo da Chiesa. La Juve si fa viva al 21’ con una conclusione dell’ex Bernardeschi devitata in corner dalla difesa viola. Al 26’ la Fiorentina con un’altra rapida azione di contropiede va di nuovo in goal con Simeone ma Pasqua annulla per offside dell’argentino: giusta la decisione del direttore di gara. Quando si distende la squadra di Montella fa paura e al 34’ va vicinissima al raddoppio con un destro a giro dalla lunetta di Chiesa che si stampa clamorosamente sul palo. Nel momento di maggior sofferenza i bianconeri trovano la rete del pareggio al 37’: autore del goal è Alex Sandro, a segno con un colpo di testa in tuffo sugli sviluppi di un corner. Il pari bianconero non intimidisce la Fiorentina che al 43’ colpisce ancora un altro legno con un sinistro terrificante di Chiesa che si stampa all’incrocio dei pali senza varcare la linea per pochi centimetri sul rimbalzo a terra del pallone, a Szczesny praticamente battuto. Squadre al riposo sull’1-1, più Fiorentina che Juve.

Nella ripresa, nonostante un buon avvio dei viola, la Juventus trova il goal del 2-1 con una deviazione di Pezzella sul pallone messo in mezzo teso da Cristiano Ronaldo. Punizione severa per i viola, nel primo tempo più volte vicini al goal del raddoppio. Al 64’ la squadra di Allegri prova a incrementare ulteriormente il punteggio con un tiro di Pjanic deviato in angolo da Lafont. Dopo 65 minuti termina la partita di Chiesa, rimpiazzato da Muriel. Con l’ingresso del colombiano la Fiorentina prova a farsi rivedere in avanti ma senza successo. Nel finale c’è spazio anche per Gerson ed Edimilson per Benassi e Mirallas. Durante il primo dei tre di recupero ottima chance per Dabo che calcia dall’interno dell’area dopo un bell’assist di Simeone. Finisce 2-1 per la Juventus che festeggia il suo ottavo Scudetto di fila.

Il tabellino di Juventus-Fiorentina 2-1

JUVENTUS (4-3-3) – Szczesny; Cancelo, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Matuidi, Pjanic (65’ Bentancur), Can; Cuadrado (86’ De Sciglio); Ronaldo, Bernardeschi (74’ Kean). A disp.: Pinsoglio, Del Favero, De Sciglio, Barzagli, Spinazzola, Mavididi, Nicolussi All.: Allegri.

FIORENTINA (3-5-2) – Lafont; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini; Chiesa (65’ Muriel), Veretout, Benassi (72’ Gerson), Dabo, Hancko; Mirallas (81’ Edimilson), Simeone. A disp.: Brancolini, Ghidotti, Laurini, Biraghi, Norgaard, Beloko, Graiciar, Vlahovic, Vitor Hugo. All.: Montella.

Arbitro: Pasqua di Tivoli
Marcatori: 7’ Milenkovic (F), 37’ Alex Sandro (J), 52’ aut. Pezzella (J)
Note - ammoniti: Gerson (F)

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Terremoto a Forlì Cesena: la scossa sentita anche in provincia di Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento