Inter-Fiorentina 2-1: tra VAR e leggerezze difensive, viola al tappeto

Rammarico per gli uomini di Pioli che dopo aver risposto al goal di Icardi con una rete di Chiesa si sono lasciati beffare da D'Ambrosio in seguito a un'ingenuità difensiva

foto © ANSA

La Fiorentina esce sconfitta di misura dall'anticipo della sesta giornata di Serie A contro l'Inter. A San Siro i padroni di casa si sono imposti 2-1: al vantaggio siglato da Icardi su rigore (scelta contestata, decretata da Mazzoleni con l'ausilio del VAR) hanno fatto seguito nella ripresa il goal del pari di Chiesa (con deviazione decisiva di Skriniar) e la rete decisiva di D'Ambrosio.

Un risultato che lascia l'amaro in bocca a Pioli: dopo aver pareggiato, infatti, i viola sono andati vicino al goal in più di una circostanza ma si sono poi lasciati beffare da una disattenzione difensiva. I toscani tornano a casa con zero punti, rispetto a Napoli, tuttavia, vanno evidenziati i progressi nell'interpretazione della gara al cospetto di una big. Nonostante la rabbia per il risultato la Fiorentina potrà ripartire dalle cose buone viste stasera già a partire dall'impegnativa sfida casalinga contro l'Atalanta in programma domenica 30 settembre alle 15. 

La partita

Avvio di gara frizzante da parte della Fiorentina che prende un palo al 4' su azione di contropiede: Benassi trova Mirallas da solo, il belga calcia col destro sul primo palo, la palla sbatte sul montante e per poco non beffa Handanovic. Brivido Inter! Un errore in disimpegno di Lafont porta al tiro Candreva che però non centra lo specchio da buona posizione. Pioli infuriato col francese. Insiste l'Inter che al 15' va di nuovo al tiro con Icardi su suggerimento di Nainggolan, Lafont blocca senza troppa apprensione in presa bassa. Gli uomini di Spalletti non accennano a diminuire la pressione e al 17' sfiorano di nuovo il vantaggio con Perisic il cui destro di prima intenzione finisce di poco largo al lato di Lafont. Grande occasione per la Fiorentina passata da poco la mezz'ora di gioco: Chiesa indovina il corridoio per Simeone che col destro prova a battere di prima intenzione ma trova le manone di Handanovic. In chiusura di primo tempo episodio che farà discutere: Candreva crossa da destra, Vitor Hugo con il braccio largo devia lievemente con le dita della mano sinistra. Mazzoleni in un primo momento lascia giocare, poi va a rivedere l'azione con l'ausilio del VAR e indica il dischetto. Dagli undici metri va Icardi che trasforma trovando il primo goal in campionato.

La ripresa incomincia con gli stessi interpreti del primo tempo e con la Fiorentina che al 48' va al tiro con Benassi da fuori area. La conclusione volante del centrocampista viola cresciuto nella primavera interista viene bloccata senza affanni da Handanovic. Pochi minuti più tardi però, esattamente al 53', la squadra di Pioli trova il pari: palla persa in uscita da Nainggolan, Chiesa recupera la sfera e spara un destro che deviato da Skriniar beffa Handanovic. 1-1, ristabilita la parità. Subito dopo il pari entrambi gli allenatori operano un cambio: Pioli, un po' a sorpresa toglie Simeone e inserisce Pjaca, Mirallas va a fare il falso nueve. Nell'Inter, invece, Candreva fa spazio a Politano. Pjaca è subito vivace e in pochi minuti ha due chance, la prima di testa murata da Skriniar, la seconda più netta con un destro che Handanovic respinge in due tempi rischiando il tocco sotto misura di Benassi. Al 62' azione caparbia di Chiesa: l'esterno viola va al tiro servito da Pjaca, la conclusione viene ribattuta e lo stesso Chiesa si riavventa sul pallone per calciare di nuovo, para Handanovic. Nonostante il momento favorevole dei toscani l'Inter si riporta in vantaggio al 77': la Fiorentina si fa trovare scoperta su una rimessa laterale, D'Ambrosio dialoga con Icardi e finalizza l'azione da dentro l'area di rigore. Ingenuità dei ragazzi di Pioli che nel finale ricorre anche a Gerson e Vlahovic nel tentativo di recuperare. Proprio il serbo nel recupero ha una palla invitante ma il suo tentativo non inquadra la porta. Dopo 5' di recupero i viola sono costretti a sventolare bandiera bianca.

Il tabellino di Inter-Fiorentina 2-1

INTER (4-2-3-1) - Handanovic; D'Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino (68' Keita Baldé), Brozovic; Candreva (58' Politano), Nainggolan, Perisic (88' Gagliardini); Icardi. A disp.: Padelli, Martinez, Ranocchia, Joao Mario, Borja Valero, Dalbert. All.: Spalletti

FIORENTINA (4-3-3) - Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Fernandes (64' Gerson), Veretout, Benassi (84' Vlahovic); Chiesa, Simeone (56' Pjaca), Mirallas. A disp.: Dragowski, Laurini, Ceccherini, Nørgaard, Eysseric, Dabo, Hancko, Diks, Thereau. All.: Pioli

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo
Marcatori: 45ì rig. Icardi (I), 53' Chiesa (F), 77' D'Ambrosio (I)
Ammoniti: Chiesa (F), Fernandes (F), Asamoah (I)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento