Fiorentina, Iachini: "Vicini a chi è colpito da questa situazione. Giocheremo in un clima particolare"

Il tecnico dei viola ha parlato alla vigilia della sfida a porte chiuse contro l'Udinese

Beppe Iachini

Udinese-Fiorentina verrà recuperata domenica pomeriggio alle 18:00 insieme alle altre cinque partite della 26ª giornata di Serie A rinviate a causa del coronavirus.

La sfida tra bianconeri e viola si giocherà a porte chiuse, come già era stato stabilito la scorsa settimana, salvo poi il rinvio dell'ultim'ora. Niente conferenza stampa per Beppe Iachini che ha parlato attraverso il sito ufficiale della Fiorentina: "Dispiace si sia creata questa situazione per tutte le problematiche che stanno coinvolgendo il nostro Paese. In molti stanno rinunciando alle ore di lavoro, è una situazione con risvolti sociali ed economici. C'è grande vicinanza da parte nostra per chi vive un momento di difficoltà e alle persone malate, speriamo che questo virus non si espanda ulteriormente. L'augurio è questo".

Iachini ha poi parlato della sfida con l'Udinese: "Si torna a giocare anche se in questo momento è forse la cosa che interessa meno. Dobbiamo andare in campo e fare del nostro meglio per continuare il nostro percorso. Sarà una partita particolare, si viene da un periodo in cui c'è questa situazione, in più le porte chiuse le ho vissute sia da calciatore sia da allenatore, sembra tutto tranne che una partita di calcio. Il clima è molto particolare, bisognerà che i ragazzi vadano oltre queste cose e affrontino la gara con attenzione per 95 minuti. Ci vorrà una grande concentrazione"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tecnico ha infine fatto il punto sulle condizioni della squadra: "Stiamo recuperando chi ha avuto qualche problema nelle ultime settimane, stanno ritrovando smalto e condizione. Viaggiamo a vista, abbiamo raggiunto delle conoscenze ma ancora possiamo cresceere in entrambe le fasi di gioco. I ragazzi stanno dando disponibilità, prepariamo una partita per volta. Ribéry? Ci fa piacere rivederlo in campo sotto l'aspetto umano, ha avuto un infortunio grave, c'è grande contentezza di poterlo riavere con noi almeno in allenamento. Seguiremo le indicazioni dello staff medico per capire quando potrà riaggregarsi al 100% con il resto della squadra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Conte firma il nuovo decreto: l'elenco delle attività aperte

  • Coronavirus: dipendente Esselunga risultato positivo al Covid-19

  • Coronavirus, emergenza studenti fuori sede: “In 10mila non riescono più a pagare l’affitto”

  • Coronavirus: il quartiere è deserto e una famiglia di anatre arriva fino alla farmacia

  • Coronavirus: la foto in fila al supermercato diventa un simbolo 

  • Coronavirus: sì all'uso dei droni per monitorare gli spostamenti dei cittadini

Torna su
FirenzeToday è in caricamento