Fiorentina-Spal 1-0: Pezzella interrompe il digiuno di vittorie viola

I gigliati tornano a vincere dopo 8 turni senza i 3 punti: decisivo un colpo di testa dell'argentino nella ripresa. Prima vittoria per Iachini

Pur soffrendo la Fiorentina torna a vincere due mesi e mezzo dopo l'ultima volta in campionato. I viola si sono imposti nel finale di gara contro la Spal grazie a una rete siglata da capitan Pezzella.

La squadra di Iachini, al suo primo successo da tecnico viola, è stata a lungo imbrigliata dalla formazione ferrarese che forse avrebbe meritato qualcosa in più al netto di almeno un paio di occasioni da goal nitide create nel corso della partita (palo di Strefezza alla fine del primo tempo). Da segnalare anche l'esordio del nuovo acquisto Cutrone. Con questo successo la formazione toscana si porta al quattordicesimo posto con 21 punti.

Fiorentina-Spal: la cronaca della partita

Il tabellino di Fiorentina-Spal 1-0

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Castrovilli, Pulgar, Benassi, Dalbert; Chiesa (76' Cutrone), Boateng (46' Vlahovic). A disp.: Terracciano, Badelj, Ranieri, Sottil, Eysseric, Ceccherini, Ghezzal, Venuti, Zurkowski, Terzic. All.: Iachini

SPAL (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Felipe; Strefezza, Murgia, Missiroli, Valoti, Igor (86' Jankovic); Di Francesco (66' Floccari), Petagna. A disp.: Thiam, Letica, Valdifiori, Reca, Paloschi, Salamon, Cannistra, Cuellar, Tunjov, Mastrilli. All.: Semplici

Arbitro: Doveri di Roma 1
Marcatori: 37' st Pezzella (F)
Ammoniti: Pezzella (F), Murgia (S)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento