Ribery: "A Firenze mi sento amato, manca solo l'Oktoberfest"

Il campione francese parla dei viola ai media tedeschi

"A Firenze sono felice e ho una responsabilità più grande alla Fiorentina perché la squadra è molto giovane e posso aiutarla con la mia esperienza". Parole di Franck Ribery ai media ufficiali del Bayern Monaco, il club con cui in 12 anni ha vinto tutto ed è stato un simbolo, e riportata dall'agenzia AskaNews.

"Firenze è più piccola di Monaco e la mentalità della gente è diversa. La passione dei tifosi viola mi ricorda quella vissuta a Marsiglia e mi piace. Altre cose mi ricordano Monaco come il rispetto delle persone. Qui ho trovato tutto ciò di cui la mia famiglia ha bisogno, manca solo l'Oktoberfest", dice Ribery, 36 anni, che ha trascorso 12 stagioni a Monaco di Baviera.

"Non posso dimenticarli - ha proseguito il nuovo beniamino viola -. Ho goduto di grandi vittorie, lasciato tanti amici, mi sono sentito a casa e so che ci tornerò quando smetterò di giocare".

Poi ha aggiunto: "Tre settimane prima che decidessi di venire alla Fiorentina mia moglie mi disse: 'Penso che andremo a Firenze'. Aveva ragione. Siamo davvero felici, non mi aspettavo una simile accoglienza e non scorderò mai la presentazione allo stadio. Sono stato subito amato. E' naturale - ha concluso - che le aspettative nei miei confronti siano alte ma la pressione mi piace e mi stimola, voglio fare grandi cose per me, per il club e per i tifosi". Per ora le attesi dei suporter viola non sono state deluse.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento