Fiorentina-Inter, vergogna sui social: insulti ad Astori nel post-partita

Il rigore assegnato da Abisso ai viola durante il maxi-recupero del posticipo domenicale ha scatenato la rabbia dei tifosi nerazzurri sui social: nel mirino il compianto capitano

Questa mattina le prime pagine dei quotidiani sportivi sono quasi totalmente dedicate alle polemiche seguite al posticipo della 25ª giornata di Serie A tra Fiorentina e Inter, giocato ieri al Franchi e terminato con il risultato di 3-3.

A finire nella bufera è stato l'arbitraggio del direttore di gara Abisso che nell'arco del match ha più volte fatto ricorso al silent check con i suoi assistenti e all'ausilio del VAR per far luce su alcune situazioni di gioco poco chiare. Quella che ha fatto particolarmente arrabbiare gli interisti è stata l'azione che ha portato al calcio di rigore valso poi il 3-3 viola: il fischietto palermitano concede rigore per tocco di mano di D'Ambrosio sullo spunto di Chiesa, ma probabilmente prima c'era un fallo del 25 sul terzino.

La rabbia dei tifosi interisti ha trovato sfogo sui social, in particolare su Twitter e su Facebook dove sono comparsi un gran numero di post vergognosi contro la Fiorentina e contro il suo ex capitano Davide Astori, tragicamente scomparso un anno fa. Un film che ormai si ripete cronicamente ogni volta che qualcosa fa storcere il naso a pseudo-tifosi: pochi giorni fa a finire nel mirino degli haters, era stato Diego Pablo Simeone, il papà del Cholito: dopo la vittoria del suo Atletico Madrid contro la Juve nell'andata degli ottavi di finale di Champions League, un gran numero di tifosi bianconeri era corsa ad insultare il tecnico argentino sotto un post di Instagram in cui celebrava la nascita della figlia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sembra che i valori di correttezza e lealtà insegnati dallo sport siano ormai obsoleti. Cultura sportiva e rispetto, tuttavia, sono un qualcosa a cui non si dovrebbe mai rinunciare, a qualsiasi livello, dalla partita al campetto fino alla finale di Champions League. Prendersela con chi non c'entra nulla ed è stato strappato alla vita (o con chi alla vita si sta appena affacciando) non è certo il modo di riparare a presunti torti subiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus Toscana: "La grande truffa delle sanificazioni"

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Controlli a Fiesole: arrestato 24enne 

  • Paura Isolotto: ambulanza esce di strada e finisce contro una vetrina / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento