CR7 alla Juve? L'orgoglio di Firenze: "Non ci piace vincere facile"

I tifosi viola ironizzano: "Meglio Biraghi e Laurini, mai dalla parte di denari e potere"

Il calciatore più forte, la rivale odiatissima e un cocktail di fiorentinità fra ironia e orgoglio. Sono i tre ingredienti che in queste ore compongono un buffet gustoso: la reazione dei tifosi viola all'acquisto milionario da parte della Juventus di Cristiano Ronaldo. C'è chi lo apprezzava come calciatore, uomo e atleta, ma che adesso lo trasforma nel peggior nemico. C'è chi ripropone le immagini dell'amichevole giocata la scorsa estate a Madrid dalla Fiorentina. E il fotogramma di quel tackle che Tomovic fece sul "fenomeno". 

Ma dietro il divertimento, la voglia di scherzare, c'è anche l'orgoglio espresso dalla città. "A noi non piace vincere comprando tutto", sottolineano in molti. "Certo, perché rosicate", rispondono i "gobbi". Tutto vero, nella legittima osservanza delle rispettive fedi. Ma c'è una riflessione che racchiude tutta Firenze, e la scrive Stefano Cecchi, tifosissimo viola e capo cronaca della Nazione di Firenze.

Oggi su Facebook ha postato una foto di Alessandro Zagano. E chi è? "Quando ero ragazzo, in una estate di troppi anni fa, lui fu l’unico rinforzo comprato dalla Fiorentina. Un bidone al cui confronto Maxi Oliveira è Roberto Carlos e Tomovic è Maldini", scrive. "Eppure anche allora non mi sfiorò l’idea che sarebbe stato più conveniente tifare per chi aveva in rosa Causio, Scirea e Bettega o Altobelli e Beccalossi", aggiunge.

Sottolinea che "la Fiorentina è roba da stoici e da romantici, non da frequentatori delle stanze dei Denari e dei Poteri". E Cecchi sostiene che "se anche oggi mi facessero scegliere fra la maglia carica di coppe e scudetti di CR7 e quella stinta di sudore di Biraghi o di Laurini, io non avrei dubbi su quale appendere alla finestra del mio orgoglio. Felice di resistere contro ogni seduzione del tempo e convinto di stare dalla parte migliore. Quella del cuore".

Ma poi ci pensa sempre Andrea Di Salvo, il benzivendolo di piazza Alberti, a buttarla nuovamente in caciara. Un diluvio di commenti, il suo. Perché prima ironizza: "Heysseric, Heysseric, che ci frega di Ronaldo noi abbiamo heysseric". E poi rompe gli indugi, aprendo messenger e scrivendo direttamente a CR7: "Sei ufficialmente un gobbo di merda". Senza offesa, ovviamente.

Il Benzivendolo scrive a Cristiano Ronaldo

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

Torna su
FirenzeToday è in caricamento