Chievo-Fiorentina 3-4: al Bentegodi succede di tutto ma alla fine festeggiano i viola

Un’altra partita pazza per i toscani dopo quella di domenica scorsa: 7 goal, rigori, espulsioni e interventi ripetuti del VAR. Alla fine festeggia la squadra di Pioli ma che fatica!

Se Chievo-Fiorentina fosse stata un film, probabilmente la regia sarebbe stata firmata da Quentin Tarantino. Quella del Bentegodi, infatti, è stata una partita per cuori forti sulla falsariga del pirotecnico pareggio interno con la Samp di appena una settimana fa. La squadra di Pioli è riuscita a imporsi 3-4 contro un avversario tutt'altro che rassegnato, in una gara in cui è successo davvero di tutto: 7 goal, pali, rigori, interventi del VAR ed espulsioni.  

Subito in vantaggio con Muriel (ancora a segno dopo la doppietta dell'esordio), la Fiorentina ha raddoppiato con Benassi dopo che al Chievo era stato annullato (giustamente) il goal del pareggio, subendo poi la rete del 2-1 nel finale di tempo da parte di Stepinski. Nella ripresa i viola sono rimasti in 10 per l’espulsione di Benassi, reo di aver causato il calcio di rigore trasformato da Pellissier per il momentaneo 2-2. Sotto di un uomo la Fiorentina ha realizzato la rete del 2-3 realizzato con Chiesa a 10' dalla fine. Le emozioni però non sono finite lì: Lafont ha neutralizzato un altro calcio di rigore calciato da Pellissier per un mani (discutibile) di Gerson in area di rigore. Pochi minuti più tardi è arrivata anche la rete del 2-4, ancora di Chiesa. Un goal provvidenziale poiché ha reso inutile la rete del 3-4 realizzata da Djordjevic al 90'.

Chievo-Fiorentina, le pagelle dei viola

Nonostante l'assalto dei veneti nei minuti di recupero, la Fiorentina è riuscita a portare a casa i tre punti tornando in corsa per il sesto posto. Pioli - che ha potuto festeggiare con una vittoria la panchina numero 300 in Serie A -, tuttavia, non può essere contento della fase difensiva dei suoi che per la seconda gara di fila hanno incassato 3 reti e palesato delle colossali incertezze difensive. Errori che se non verranno circoscritti rischiano di pesare parecchio nella rincorsa all'Europa League.

Il racconto di Chievo-Fiorentina

L’equilibrio al Bentegodi dura appena 4 minuti: al primo pallone buono la Fiorentina passa in vantaggio con Muriel che chiude perfettamente il triangolo con Hancko battendo Sorrentino col sinistro. Terza rete in due presenze con i viola per il colombiano, impatto fin qui devastante. Colpito a freddo il Chievo non rinuncia a giocare e va vicinissimo al pari al 12’ con un palo colpito da Stepinski dopo una grande azione personale di Pellissier. Al 14’ i padroni di casa, approfittando di un incredibile topica di Lafont, trovano il goal dell’1-1 con Giaccherini, Chiffi però annulla tutto dopo l’intervento del VAR poiché sulla rimessa dal fondo del portiere francese Pellissier era nell’area viola anche se di pochissimo. Ancora un pericolo per la Fiorentina al 24’: schema su punizione del Chievo, Pellissier prova a calciare ma viene disturbato da Hugo. Protestano i veneti che sull’azione successiva vengono puniti di nuovo, questa volta da Benassi bravo a concludere di prima un assist perfetto di Simeone. Nonostante il raddoppio il Chievo resta vivo e al 37’ accorcia le distanze con un colpo di testa di Stepinski che svetta tra Hugo e Pezzella infilando Lafont. Ancora un’amnesia della difesa viola. Nel finale di tempo Sorrentino respinge di piede un tentativo di Simeone ben innescato da Chiesa, poi Giaccherini si rende pericoloso con una punizione dal limite uscita di un soffio. Il primo tempo termina coi viola in vantaggio ma vistosamente in affanno.

VIDEO - Chievo-Fiorentina: gli highlights della partita

Viste le difficoltà dei suoi Pioli decide di inserire Gerson per Nørgaard dall’inizio della ripresa. La prima occasione, tuttavia, è ancora per il Chievo che spaventa Lafont con un tiro di Giaccherini. La partita è piena di sussulti: al 53’ Muriel sfiora la doppietta ma il suo colpo sotto termina fuori di poco. Dal potenziale goal del 3-1, la Fiorentina subisce il goal del pari al 60’: a segnarlo è l’intramontabile Pellissier su rigore decretato per tocco di mani di Benassi in area di rigore. In occasione del fallo il centrocampista viola viene anche espulso, con la squadra di Pioli che resta in 10 per la seconda partita di fila. Nonostante l’uomo in meno i toscani trovano nuovamente il modo di riportarsi in vantaggio grazie a una grandissima giocata di Chiesa che scappa sull’out sinistro, entra in area e dall’altezza dell’area piccola fa secco Sorrentino. Dopo il goal del 2-3 la Fiorentina ha ancora un’occasione per incrementare il punteggio ma colpisce un altro legno con Muriel, Chiffi poi torna protagonista assegnando un altro rigore al Chievo per un tocco di mano di Gerson in area. Dal dischetto però questa volta Pellissier si fa ipnotizzare da Lafont. All’85 Chiesa trova la doppietta personale, un goal di importanza capitale perché all’89 il Chievo accorcia ulteriormente le distanze con il redivivo Djordjevic, autore di un colpo di testa da centravanti di razza. I viola resistono all'assalto veneto durante il recupero e portano a casa una vittoria sudata

Il tabellino di Chievo-Fiorentina 3-4

CHIEVO (4-3-1-2) – Sorrentino; Depaoli, Tomovic (30' Cesar), Rossettini, Jaroszinsky; Lèris (70’ Barba), Rigoni, Hetemaj; Giaccherini; Stepinski (78' Djordjevic), Pellissier. A disp.: Semper, Caprile, Tanasijevic, Frey, Pucciarelli, Burruchaga, Grubac, Vignato, Meggiorini. All.: Di Carlo

FIORENTINA (4-3-3) – Lafont; Laurini (80' Ceccherini), Pezzella, Vitor Hugo, Hancko; Benassi, Nørgaard (46' Gerson), Veretout; Chiesa, Simeone (62' Dabo), Muriel. A disp.: Terracciano, Brancolini, Eysseric, Pjaca, Mirallas, Diks, Thereau. All.: Pioli

Arbitro: Chiffi di Padova
Marcatori: 4’ Muriel (F), 27’ Benassi (F), 38’ Stepinski (C), 60’ rig. Pellissier (C), 79’, 85’ Chiesa (F), 89’ Djordjevic (C)
Note - Ammoniti: Benassi (F), Giaccherini (C), Sorrentino (C), Rigoni (C). Espulsi: Benassi (F) per doppia ammonizione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

Torna su
FirenzeToday è in caricamento