Campionati regionali assoluti di pugilato dilettantistico elite prima serie a Dicomano

I risultati ed il commento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Si sono conclusi a Dicomano (FI) domenica sera, 15 novembre, i campionati assoluti regionali di pugilato dilettantistico Élite prima serie.

Nei quattro giorni della manifestazione si sono svolti 32 incontri, di cui 29 valevoli per i campionati regionali assoluti e che hanno visto impegnati oltre 40 pugili che hanno dimostrato un livello tecnico ed agonistico estremamente alto.

Tra gli atleti che si sono distinti fino a conquistare il titolo due meritano una menzione speciale: il primo è Filippo Rimanti, della Pugilistica Lucchese, che a sorpresa nella serata di sabato, in semifinale, ha battuto con una prestazione magistrale ai punti il favoritissimo, nonché campione regionale uscente, Sead Mustafà (Boxe Robur Scandicci) e il giorno dopo in una finale davvero bella, sia tecnicamente che agonisticamente, ha avuto la meglio su Bernardeschi della Sempre Avanti Firenze; il secondo è Leonardo Sarti, della Boxe Mugello, che si è imposto ai punti su Paolo Bologna (Samurai Club) in una vera e propria battaglia, resa incandescente anche dal clima sugli spalti grazie alle opposte tifoserie.

Si è trattato di una finale spettacolare, nove minuti di pura combattività, in cui entrambi i boxeur non si sono risparmiati. Bologna si è confermato un pugile potente e veloce che fa dell'aggressività e del pugno pesante le sue armi migliori, Sarti è stato bravo a far valere la propria migliore tecnica, sia difensiva che offensiva, rimanendo sempre lucido ed evitando di incanalare il match sul tipo di pugilato preferito dall'avversario, anche se poi in molteplici frangenti del match ha dimostrato coraggio e grande preparazione atletica in furibondi corpo a corpo, soprattutto nella terza ed ultima ripresa nella quale l’avversario dopo un richiamo ufficiale ha provato il tutto per tutto nel tentativo di recuperare lo svantaggio.

Sarti si conferma così pugile di talento e dal futuro roseo essendo estremamente giovane, pur avendo però già accumulato una notevole esperienza nei quasi 70 incontri disputati fino ad ora. Arrivato alle semifinali del guanto d'oro 2015, già nel giro delle nazionali da un paio d'anni sta adesso raccogliendo i frutti di tanto sacrificio e di tanti allenamenti sotto la guida dei tecnici Dario Malevolti, Mauro Rossi e del padre, il maestro Gabriele Sarti.

Oltre alle due finali di cui abbiamo parlato anche tutti gli altri atleti hanno reso onore al pugilato in modo egregio, non soltanto sotto l’aspetto agonistico ma anche della sportività e del rispetto dell’avversario.

L'affluenza di pubblico non ha deluso per tutti e quattro i giorni e le finali si sono svolte alla presenza dei massimi vertici federali, a partire dal presidente della FPI, Alberto Brasca, e del presidente del Comitato Regionale toscano, Giuseppe Ghirlanda. Il presidente Brasca ha anche premiato la Pugilistica Lucchese come società prima classificata di questi Campionati. Premio ottenuto grazie a quattro atleti in finale - due di loro nella stessa categoria – che si sono aggiudicati ben tre titoli.

Il tabellino delle finali:

- categoria di peso fino a 56 kg: Alex Ferramosca (Pugilistica Pratese) batte ai punti Steeven Castillo (Boxe Stiava)

- categoria di peso fino a 60 kg: Nicola Henchiri (Pugilistica Lucchese) batte ai punti Marvin De Mollari (Pugilistica Lucchese)

- categoria di peso fino a 64 kg: Edison Hinsellari (Pugilistica Lucchese) batte ai punti Giordano Calamita (Pugilistica Cascinese)

- categoria di peso fino a 69 kg: Leonardo sarti (Boxe Mugello) batte ai punti Bologna (Samurai Club)

- categoria di peso fino a 75 kg: Filippo Rimanti (Pugilistica Lucchese) batte ai punti Stefano Gherdovic (Sempre Avanti Firenze)

- categoria di peso fino a 81 kg: Aldo Zotka (Pugilistica Pratese) batte ai punti Simone Bicchi (Boxe Mens Sana Siena)

- categoria di peso fino a 91 kg: Giacomo Marcellini (Boxing Club Calenzano) batte ai punti Stefano Gherdovic (Pugilistica Isolotto)

Commissario di Riunione: Sig. Todaro

Medico: Dott. Truppa

Cronometrista: Sig. Gagnarli

Arbitri:

- Sig.ra Falorni

- Sig.ra Ponsiglione

- Sig. Franchi

- Sig. Celli

Commissione ordinatrice: Sig. Ghirlanda e Sig. Pisani

Ufficio stampa Boxe Mugello

Torna su
FirenzeToday è in caricamento