Bari - Fiorentina 1 - 1 | Beffa Viola. Gilardino non basta

Il 137° gol in Serie A dell'attaccante di Biella non serve alla Viola per espugnare il San Nicola. Nel finale arriva il pari di Ghezzal

I pugliesi ospitano una Fiorentina reduce dal pareggio casalingo con la Sampdoria e dai fischi dei tifosi. Un punto nelle ultime 7 partite: è l'amaro bilancio del Bari, che nonostante il cambio alla guida della squadra (da Ventura a Mutti) continua a perdere. Contro la Fiorentina i pugliesi non potranno contare sullo squalificato Rossi. La squadra di Mihajlovic, che quest'anno in trasferta ha vinto solo una partita, è in serie positiva da 4 turni (2 vittorie e 2 pareggi).

Primo Tempo - Fiorentina completamente chiusa in difesa in avvio. Mihajlovic si sbraccia a bordo campo, visibilmente contrariato per l'atteggiamento remissivo della sua squadra. La Viola esce dal guscio dopo un quarto d'ora. Al 16' bel contropiede della Fiorentina lanciato con un bel diagonale di Montolivo a tagliare il campo in direzione Ljajic. Il giocatore arriva sul fondo, ma calciando la palla probabilmente raccoglie un po' di terreno e spreca malamente. Al 21' arriva il 200° gol di Gilardino. Stupendo lancio di Montolivo da centrocampo a scavalcare la difesa barese. Gilardino scatta e batte Gillet con un diagonale di sinistro. Il Bari ci prova ma non arriva mai a impensierire Boruc. Il primo tempo finisce così. Inizio frizzante del Bari. Gli uomini di Mutti scendono in campo convinti e dominano la partita il primo quarto d'ora. Poi si sveglia la Fiorentina, che trova il gol con Gilardino e si siede sul risultato. Prova allora a reagire il Bari, ma la manovra in attacco è sempre prevedibile. Ottimo Huseklepp, sempre presente e volenteroso su ogni azione, poco seguito però dai suoi compagni.

Secondo Tempo - Al nel secondo tempo non sembra cambiato il registro. Il Bari si affida più che altro ai cross, che regolarmente si infrangono sulla difesa avversaria. La Fiorentina dal canto suo è al piccolo trotto. I galletti però sono davvero sfortunati. Boruc rinvia male e si fa intercettare da Donati. La palla si impenna verso la porta, troppo però, ed esce appena sopra la traversa. Al 26' il Bari si gioca le ultime carte inserendo Ghezzal. La Fiorentina del resto sembra aver tirato i remi in barca e si limita a giocare di rimessa. Negli ultimi dieci minuti solo un'incursione isolata di Vargas. Il canovaccio tattico non cambia. Gazzi da dentro area prova il rasoterra, ma il tiro è debole e Boruc blocca senza problemi a terra. Mutti le prova tutte e inserisce Ghezzal per Romero. La Viola si limita a controllare e rischia: Comotto sfiora l'autogol. Poi, a 3' dalla fine, arriva il pareggio dell'ultimo entrato. E Boruc evita un'incredibile sconfitta. Un risultato che non serve a nessuna delle due squadre.


TABELLINO

Bari (4-3-3): Gillet; Raggi (1'st Rinaldi), A.Masiello, Glik, Parisi; Gazzi, Codrea, Bentivoglio (11'st Donati); Romero (27'st Ghezzal), Castillo, Huseklepp. A disposizione: Padelli, Kopunek, Okaka, Alvarez. All.: Mutti.

Fiorentina (4-3-2-1): Boruc; Comotto, Gamberini, Natali, Pasqual; Montolivo, Donadel, Behrami (39'st Camporese); Ljajic (15'st Vargas), Mutu (23'st Cerci); Gilardino. A disposizione: Neto, Babacar, D'Agostino, De Silvestri. All.: Mihajlovic.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata
Marcatori: 21' Gilardino (F), 42'st Ghezzal (B)
Ammoniti: Codrea (B), Natali, Comotto (F)
 

Potrebbe interessarti

  • Laura e Biagio negli stadi: tutte le informazioni sul concerto a Firenze

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Negrita, la scaletta del concerto a Firenze

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

I più letti della settimana

  • Disperso nel lago di Bilancino: ritrovato il corpo 

  • Famigliola di cinghiali a spasso a Careggi / FOTO

  • Carola Rackete: la Regione Toscana pensa ad un riconoscimento per la capitana della Sea Watch

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Piazza dell'Isolotto: funerali del giovane Gabriele Vadalà / FOTO - VIDEO

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento