Natale al museo dell'Opera del Duomo: ingresso ridotto e visite guidate gratuite

Visite guidate gratuite alla Porta Sud di Andrea Pisano con ingresso ridotto al Museo dell’Opera del Duomo dal 27 dicembre 2019 al 2 febbraio 2020

In occasione delle feste natalizie, l’Opera di Santa Maria del Fiore annuncia una speciale iniziativa per i residenti a Firenze e provincia: dal 27 dicembre 2019 al 2 febbraio 2020, sarà possibile partecipare a delle visite guidate gratuite alla Porta Sud del Battistero di Firenze visibile da pochi giorni, dopo il restauro, al Museo dell’Opera del Duomo.

Con solo il biglietto di ingresso di 6 euro, invece dei normali 18, senza prenotazione, si potrà accedere al Museo e partecipare alle visite guidate della durata di mezz’ora, con ritrovo alla biglietteria (Piazza Duomo 9). Il venerdì e sabato le visite guidate saranno 2 (inizio ore 17.00 e 18.00) e la domenica 4 (ore 10.00,  11.00, 17.00 e 18.00). In precedenza o a seguire, sarà possibile visitare il Museo.

La Porta sud

La più antica delle tre monumentali Porte in bronzo e oro del Battistero di Firenze, la Porta Sud, fu realizzata quasi 700 anni fa da Andrea Pisano, uno dei maggiori artisti del Trecento, discepolo e collaboratore di Giotto.  Un gigante in bronzo e oro di circa 8 tonnellate di peso per 4 metri e 94 cm di altezza e 2,95 di larghezza. Il committente, la potente Arte di Calimala, per la complessa fusione dell’intelaiatura delle due ante dovette ricorrere a esperti fonditori veneziani, mentre Andrea Pisano, definito “maestro delle porte”, eseguirà le 28 formelle di cui 20 con episodi della vita di San Giovanni Battista, patrono del Battistero e della città di Firenze, e 8 con figure emblematiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il restauro della più antica Porta del Battistero, durato tre anni, ha riportato alla luce la bellissima doratura non più visibile e allo stesso tempo ha recuperato i meravigliosi dettagli delle parti scultoree, realizzati con una cura talmente appassionata da farli sembrare una “preghiera”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento