Maturità 2019: la traccia più scelta dagli studenti fiorentini è quella di Ungaretti

In pochi hanno tentato il tema su Gino Bartali, ‘Giusto tra le Nazioni’, tra sport e storia

Niccolò. appena uscito dalla prima prova al liceo Catelnuovo

I primi a uscire dal liceo scientifico Castelnuovo sono stati ovviamente i più preparati. Niccolò, uscito per secondo dal liceo questa mattina, ha raccontato di aver scelto la traccia sulla mafia: sul Generale Dalla Chiesa. Non ha neanche guardato le altre tracce, se non la poesia di Ungaretti che gli piace molto.

Si cambia liceo e si arriva al classico Galileo. Qui in molti hanno scelto l’analisi del testo della poesia di Ungaretti ‘Risveglia’ della raccolta 'L'allegria. Il porto sepolto' del 1942.

Ma c’è anche chi ha scelto la traccia del tema argomentativo, come Andrea (del Galileo): “Dovevo partire dalla guerra e poi contestualizzare le nuove tecnologie, purtroppo non avevo ripassato Ungaretti”.

Ilaria, sempre del Galileo ha fatto Ungaretti, ci ha raccontato che era molto nervoso stamani e ieri sera. La ragazza è preoccupata per la seconda prova: un esame misto di latino e greco. 

Tra le tracce in molti si aspettavano un tema sull’ambiente e una traccia su Primo Levi.
 

Maturità 2019: c'è anche un tema su Gino Bartali

Maturità 2019: tutte le tracce della prima prova 

Potrebbe interessarti

  • Laura e Biagio negli stadi: tutte le informazioni sul concerto a Firenze

  • Negrita, la scaletta del concerto a Firenze

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

I più letti della settimana

  • Disperso nel lago di Bilancino: ritrovato il corpo 

  • Famigliola di cinghiali a spasso a Careggi / FOTO

  • Carola Rackete: la Regione Toscana pensa ad un riconoscimento per la capitana della Sea Watch

  • Piazza dell'Isolotto: funerali del giovane Gabriele Vadalà / FOTO - VIDEO

  • Morte di Gabriele Vadalà: la lettera del padre

  • Incidente in zona Torregalli: perde il controllo dell'auto e abbatte un muro / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento