Legionella: diagnosticato un caso a Empoli

Campionamenti di acqua nei luoghi frequentati dal 43enne

Un caso di legionella è stato diagnosticato all’ospedale San Giuseppe di Empoli. Si tratta di un paziente di 43 anni di San Miniato, ricoverato dal 2 ottobre nel reparto di terapia intensiva in prognosi riservata.

Intanto prosegue l’indagine condotta dall’Unità funzionale Igiene e Sanità pubblica di Empoli dalla quale non è emersa la frequenza di ambienti quali strutture recettive, palestre, piscine, terme od altre attività che possono comportare particolari rischi. L’Unità funzionale continua comunque ad effettuare campionamenti di acqua in alcuni luoghi frequentati dal paziente.

La legionellosi viene normalmente acquisita per via respiratoria mediante inalazione, aspirazione o microaspirazione di aerosol contenente legionella. Le goccioline si possono formare sia spruzzando l’acqua che facendo gorgogliare aria in essa, o per impatto su superfici solide. Non è mai stata dimostrata la trasmissione interumana della malattia.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Ubriaco fa una nuotata in Arno poi cammina nudo in centro / FOTO

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento