Università: contraccezione gratis per gli studenti degli atenei toscani

Accesso anche ai percorsi di educazione sessuale

Foto archivio

Grazie alla Carta unica dello studente, gli studenti e le studentesse fino a 25 anni di età, iscritti alle Università toscane, avranno diritto all'accesso ai servizi e ai percorsi per l'educazione sessuale, e per la contraccezione gratuita. E' quanto stabilito dalla nuova delibera approvata dalla giunta, nel corso della sua ultima seduta.

"Si tratta di un'estensione di quanto previsto dalla delibera del novembre 2018, che prevedeva una serie di azioni e di interventi finalizzati a tutelare e promuovere la salute sessuale e riproduttiva delle giovani generazioni . si legge in una nota -  In quella delibera si parlava di giovani dai 14 ai 25 anni iscritti al SSN, residenti o domiciliati in Toscana. In questo modo restavano esclusi da questi servizi gli studenti residenti in altre regioni che frequentano le Università toscane. Con questa modifica, tutti gli studenti iscritti alle Università della Toscana avranno diritto all'accesso gratuito ai servizi: accesso ai consultori, partecipazione a iniziative tese a promuovere l'educazione sessuale e riproduttiva, accesso alla contraccezione gratuita".

E ancora: "I dati dell'Ars, l'Agenzia Regionale di Sanità, ci dicono che l'incidenza dei nuovi casi di Hiv tra i giovani tra 18 e 25 anni è più alta rispetto a quella generale Toscana, come informa l'assessore regionale al diritto alla salute e al sociale: per ogni 100 residenti, nella fascia di età 18-25 si verificano 12 casi, rispetto agli 8 in media in Toscana. Dal 2009 al 31 dicembre 2017, in Toscana le nuove diagnosi di Hiv sono state 2.744, di queste 301 sono relative ai giovani tra 18 e 25 anni. L'assessore al diritto alla salute ricorda che l'azione prevista dalla delibera di novembre, e ampliata con questa delibera, non si riduce alla sola erogazione gratuita di contraccettivi, ma comprende il potenziamento dell'attività dei consultori, delle campagne informative, dell'educazione sessuale nelle scuole.".

La Carta dello Studente della Toscana è tata pensata e progettata per consentire alla cittadinanza studentesca universitaria l'accesso ai servizi offerti dalle Università e dall'Azienda regionale per il diritto allo studio, indipendentemente dall'ateneo di appartenenza: un risultato importante, tanto che la Toscana è l'unica regione italiana ad aver attivato un sistema simile.

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019: i nuovi locali a Firenze da provare

  • Pitti Uomo, 5 eventi da non perdere

  • Dragon Fly, il primo locale steampunk di Firenze

  • Pitti: tra i vip in città anche Stefano De Martino e Taylor Mega

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Ristorazione nel caos: bancarotta e fallimenti, guai per 7 noti ristoranti

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

Torna su
FirenzeToday è in caricamento