Europa e solidarietà: Mattarella apre "The State of the Union"

Al via l'edizione 2018: Firenze al centro del dibattito fra istituzioni, il programma del fine settimana

Firenze e l’Italia al centro del dibattito europeo. Il capoluogo toscano sarà infatti teatro dell’ottava edizione di The State of the Union, che trasformerà la città toscana nel centro della politica europea per tre giorni. L’evento organizzato dall’Istituto universitario europeo avrà luogo dal 10 al 12 maggio, e che avrà come titolo “Solidarity in Europe”, sarà aperto giovedì 10 maggio alla Badia Fiesolana dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, insieme al Presidente dell'Iue Renaud Dehousse. 

Il tema di quest’anno, la solidarietà in Europa, rappresenta un argomento chiave per l’economia, le politiche fiscali e monetarie, gli investimenti sociali, le strategie di difesa e di sicurezza, le migrazioni, il cambiamento climatico e i programmi energetici dell’Europa. Venerdì 11 maggio, saranno il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani ed il Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker ad aprire i dibattiti, mentre è previsto che sia il Presidente del Consiglio uscente, Paolo Gentiloni, a tenere il discorso di chiusura della conferenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il programma

Tra i vari relatori saranno presenti anche l’ex Primo Ministro italiano Enrico Letta, il Presidente dell’Irlanda Michael D. Higgins, il Presidente del Portogallo Marcelo Rebelo de Sousa, l’Alto Rappresentante dell’Unione per gli Affari esteri e la Politica di Sicurezza Federica Mogherini, il Presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi, Il Presidente della Repubblica Ellenica Prokopios Pavlopoulos, e il Ministro spagnolo degli Affari esteri e della Cooperazione Alfonso María Dastis Quecedo. A loro si unirà un ampio parterre composto da relatori di rilievo che includerà politici, accademici, giornalisti e opinion leaders.

Sabato 12 maggio gli archivi storici dell’Unione Europea apriranno al pubblico le porte di Villa Salviati, offrendo un programma ricco di eventi culturali e di attività ricreative volte a festeggiare la giornata dell’Europa. Villa Salviati aprirà le porte dalle 10 alle 17.30 con mostre, concerti e visite guidate. QUI per maggiori informazioni
Oltre 5000 le presenze attese nelle tre giornate con circa 150 giornalisti accreditati da tutto il mondo.

"Siamo molto orgogliosi di The State of the Union – ha detto il sindaco Dario Nardella – perché è una  finestra aperta sul mondo attraverso la quale Firenze mostra tutta la sua grandezza, la sua qualità e la sua rilevanza internazionale. Ospitare questi leader internazionali vuol dire riaccendere un confronto pubblico vero, alto sul futuro dell'Europa". Nardella ha sottolineato che a Mattarella "Firenze tributerà un grande abbraccio e un particolare incoraggiamento a superare questa fase così delicata per la vita della nostra democrazia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

  • Coronavirus, dipendenti senza mascherina: chiuso e multato un supermercato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento