Il sindaco rivoluziona il centro: si parte dall’accesso alla Ztl

Il sindaco di Firenze fa sapere che bloccherà i "permessi facili" per la Ztl. Dal primo agosto ci sarà la rivoluzione per l'accesso nel centro storico, la "disciplina" sarà valida per tutti

“Meno permessi facili, meno accessi”, firmato Matteo Renzi. Queste poche parole del sindaco di Firenze pubblicate sul proprio E-News danno il via ad una nuova stagione per la Ztl. Dal primo agosto entrare nel centro della città sarà più difficile per le oltre quindici milioni di vetture che solo lo scorso anno sono transitate sotto le porte telematiche.

Il sindaco Renzi lo aveva annunciato qualche settimana fa: “Perderò molto consenso, lo so: ma questa cosa va fatta perché è giusta”. Così, nel corso dell’ultima riunione della Giunta, è stato approvato il nuovo regolamento per l’ingresso nella Ztl che in un colpo ha cancellato ottomila dei vecchi accessi. Eliminati i telepass ai partiti politici, ai consolati, ma anche quelli in possesso di banche, artigiani ed autorimesse. Non solo: le novità in arrivo passano attraverso l’informatica, l’uso del cellulare e una speciale forma di pedaggio al costo di un euro.

Tutti gli ex possessori dei pass potranno accedere al centro seguendo due vie: o registrandosi al portale dati, inserendo la targa dell’autovettura entro le due ore successive al transito sotto le porta telematica (a patto che il conducente trovi posto in un garage), oppure inviando un sms dal proprio cellulare. Tutto al costo di un euro. Una procedura nuova che regolerà l’ingresso ai tassisti di altri comuni, ai giornalisti (ogni testata avrà un solo pass), agli alberghi e alle auto a noleggio con conducente. Anche i garage al di fuori della zona Ztl avranno solo un telepass per condurre i propri clienti in centro.

Domiciliati e disabili. Le autorizzazioni saranno consentite solo a coloro le cui residenze distino a più di quaranta chilometri dal comune di Firenze ed in grado di dimostrare effettivamente di abitare in centro attraverso l’esibizione del contratto di affitto. La dieta dei pass riguarderà anche i disabili: i permessi saranno distribuiti solo agli abitanti di Firenze o a chi dimostrerà di avere effettivo bisogno di oltrepassare le porte telematiche. Per tutti gli altri le richieste di permesso potranno essere inoltrate alla polizia municipale, alla Sas o attraverso un numero verde attivo entro agosto.
Capitolo a parte per tutti i medici convenzionati con l’azienda sanitaria che potranno raggiungere i propri pazienti usufruendo di permessi temporanei, anche se dovranno poi pagare la sosta auto.
Merci e vetture elettriche. La nuova norma disciplinerà anche il trasporto delle merci. Infatti anche i mezzi commerciali destinati al carico e allo scarico, anche se elettrici, sottostaranno alle regole imposte per il trasporto ed il rifornimento merci. Rimane invariato invece il libero accesso per tutti i mezzi elettrici adibiti al trasporto delle persone. Dal primo agosto vietato l’ingresso anche ad api, ai tre ruote in genere e a tutte le minicar (per cui non è necessario la patente) che fino ad oggi potevano circolare liberamente in centro.

Le novità non si fermano qui; sempre dalle pagine del proprio blog Renzi annuncia: “basta con distributori automatici di bevande, con strutture alimentari di bassa qualità che lavorano solo con il precotto e surgelato, basta con gli internet point e i money change in tutta l’area centrale patrimonio dell’Unesco”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • Centro: ex calciante rapina negozio di canapa sativa

  • Pelago, violenta rissa per un parcheggio: prognosi fino a 30 giorni, 4 denunciati

  • Salvini a Firenze, le sardine riempiono piazza della Repubblica: "Siamo 40mila" / FOTO - VIDEO

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Cade in Arno, trascinato dalla corrente fino alla pescaia: salvato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento