San Frediano, piazza del Carmine si prepara ad essere liberata dalle auto

Il sindaco Renzi si prepara a liberare la piazza senza aspettare il parcheggio sotterraneo. La rivoluzione della sosta arriverà in concomitanza della pedonalizzazione di ponte Santa Trinità e le inversioni sui viali

Via le auto da piazza del Carmine. E’ il progetto che ieri sera il sindaco Matteo Renzi ha esplicitato nella sua E-news e che dovrebbe avviarsi dopo le festività natalizie quasi in concomitanza, o poco dopo, con la pedonalizzazione di ponte Santa Trinita. Rivoluzione nella viabilità che vedrà anche l’inversione di via dei Serragli, via Romana e via Maggio.

Il sindaco ha voluto precisare di aver fatto partire anche il confronto con comitati proprio sulla piazza - parcheggio davanti alla Cappella Brancacci. “Adesso una fase di ascolto in città e con i comitati, alcuni dei quali sono professionisti della critica: poi si parte. E confermo l'impegno per liberare Piazza del Carmine dalle auto.” Un faccia a faccia necessario. Infatti proprio sulla piazza, o meglio sul progetto di un parcheggio sotterraneo, si erano scatenate le critiche dei residenti.  Sul tavolo del primo cittadino, come riportato da Repubblica, sarebbe al vaglio già tre ipotesi. Strategie diverse che però dovrebbe convergere sulla necessità di ridurre le strisce blu in zona così da compensare i posti auto in favore dei residenti.

ELABORATO DEL CORRIERE FIORENTINO SUL CAMBIO DI VIABILITA'

inversione marcia-2

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas

  • I mercatini di gennaio a Firenze

  • Forza le ganasce e le lascia in mezzo alla piazza: "Non avevo i soldi"

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento