Salvini al TuscanyHall: "Sardine? Il mio avversario non sono loro ma il PD"

Cena per 1.200 persone al TuscanyHall. "I toscani scelgano tra la sinistra del passato e il futuro, la Lega"

Cena fiorentina da tutto esaurito al TuscanyHall per Matteo Salvini, in vista delle elezioni regionali 2020. Il leader della Lega non ha svelato il nome del candidato che sfiderà Eugenio Giani perchè, ha detto, "il centravanti arriva alla fine, ora stiamo lavorando alla squadra e al programma".

L'arrivo di Salvini al TuscanyHall

Salvini ha lasciato trasparire ottimismo sulle possibilità di strappare per la prima volta la Toscana alla sua storica tradizione 'rossa': "io penso che dopo cinquant'anni, la prossima primavera, i toscani potranno scegliere, se vorranno, il cambiamento" ha detto l'ex ministro dell'Interno, sorridendo.

Sulle decine di migliaia di "sardine" che poco prima avevano riempito piazza della Repubblica, Salvini ha detto: "a me va bene, le manifestazioni pacifiche mi piacciono, però i miei avversari in Toscana non sono le sardine ma il Pd, alle urne io non troverò le sardine ma Giani, Renzi, Rossi. E i toscani sceglieranno tra la sinistra del passato e il futuro, la Lega".

D'altronde, ha aggiunto, "per una volta in Toscana ci sono molti candidati papabili. Fino all'ultima volta facevamo fatica a trovarne uno disponibile, stavolta fortunatamente ce ne sono tanti". Di certo, ha concluso il leader leghista, il centrodestra si presenterà unito alla tornata elettorale della prossima primavera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento