Rossi si licenzia dal Pd. E in Regione arriva il gruppo Mdp

Polemiche per il contratto da dipendente con il partito di Pisa: "Regolarizzo tutto"

 "Con il Pd è finita, punto. Mi autolicenzio dal Pd, costituiamo un gruppo per conto nostro e ci lasciamo così. Ci si può lasciare anche con serenità". Lo ha detto il presidente della giunta regionale, Enrico Rossi, rispondendo ai giornalisti a margine della seduta odierna dell'assemblea toscana. Rossi annuncia così sia il proprio licenziamento dal Partito democratico di Pisa, con il quale aveva un contratto da dipendente in aspettativa (caso uscito sulla stampa locale) e al quale la Regione versava i suoi contributi, sia la nascita del gruppo "Articolo 1 - Movimento democratico progressista" in Consiglio regionale.

Insieme a Rossi nel nuovo gruppo regionale ci sarà la consigliera Serena Spinelli, anch'essa eletta nelle file del Pd. "Regolarizzerò i conti col Partito democratico - prosegue - per quanto riguarda il versamento dei contributi e altro". Rossi mostra insofferenza per il fatto che la questione della sua dipendenza fra il Pd pisano sia diventata materia di strumentalizzazione politica, ma confida di essere sollevato per aver abbandonato i democratici. "Avete rotto le p... su questa storia. Sono uscito dal Pd, non ho assolutamente intenzione di rientrare perché sto meglio, dal punto di vista fisico e mentale - ammette - e a questa età vuol dire pur qualcosa".

"Canto, posso dire quello che penso, posso fare le battaglie nelle quali credo, credevo e continuerò a credere anche per il futuro. E trovo tanti in giro che hanno lo stesso sentimento". Al punto che "non faccio in tempo a salutare tutti quelli che hanno questo mio stesso entusiasmo. Sto benissimo - aggiunge -. Non rientro nel Pd, e liquiderò quello che resta da liquidare. Ho sempre pagato regolarmente il mio contributo. Mi piacerebbe sapere se tutti hanno pagato tutto, ma questo è un problema del Pd, ormai non mi riguarda più". Dal punto di vista pratico, per perfezionare le dimissioni da funzionario di partito, per il quale è stato inquadrato per 30 anni prima nel Pci, poi nelle successive evoluzioni sino al Pd, Rossi attende di fare il calcolo dei contributi per la pensione figurativa. "Appena l'Inps mi fornirà questi dati, farò quello che devo fare". 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Tramvia: dagli scavi sui viali spunta la testa delle mura, è polemica

Torna su
FirenzeToday è in caricamento