Rossi all'attacco del Governo: "Nella manovra tagli a scuola e università"

E' quanto scritto dal governatore toscano su Facebook

Immagine di repertorio

"Anche la scuola e l'università cadono sotto la scure del governo. La scuola perde quattro miliardi in tre anni con il taglio degli insegnanti di sostegno. Anche se Lega e M5stelle promettono di rimetterceli, per ora non ci sono". Scrive il presidente della regione Enrico Rossi sul suo profilo Facebook.  

"L'Università, a parte alcune deroghe - continua Rossi - deve subire il blocco delle assunzioni per un anno. Cultura e scienza possono attendere. Sapevamo che questo governo è nemico della competenza e purtroppo ne abbiamo avuto conferma". 

"Eppure - ricorda il governatore - la conoscenza è il primo dei nostri problemi. Siamo ultimi in Europa per percentuale di popolazione con laurea dai 25 ai 64 anni, l'unico in cui i laureati sono il meno del 20% della popolazione. Dietro la Grecia e la Romania. L'Italia non avrà futuro se diventerà sempre più un Paese di ignoranti. Ma forse, come diceva qualcuno, un popolo di ignoranti è più facile da governare".  

Ieri la regione Toscana ha denunciato un  taglio di 5 milioni di euro alla sanità toscana da parte del governo giallo-verde. 

Insomma è scontro diretto tra la Toscana e il governo centrale

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sicurezza: allerta terrorismo, luoghi di culto sorvegliati speciali

  • Cronaca

    Lorenzo Orsetti: la salma del giovane ucciso in Siria tornerà a Firenze

  • Cronaca

    Cinghiali in città: boom di catture ma stop alle battute di caccia

  • Cronaca

    Bistecca patrimonio dell'Unesco: patto Comune-Regione

I più letti della settimana

  • Festa del papà: perché in Toscana si dice “babbo”

  • Siria: ucciso dall'Isis giovane combattente fiorentino

  • Rissa fra genitori: partita sospesa, bambini in lacrime

  • Sciopero mondiale per il clima: tutto pronto a Firenze

  • Accoltella il compagno al cuore e poi dà la colpa a uno straniero

  • Ucciso dall'Isis, la lettera d'addio di Lorenzo: “Sono morto facendo quello che ritenevo giusto”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento