Rossi all'attacco del Governo: "Nella manovra tagli a scuola e università"

E' quanto scritto dal governatore toscano su Facebook

Immagine di repertorio

"Anche la scuola e l'università cadono sotto la scure del governo. La scuola perde quattro miliardi in tre anni con il taglio degli insegnanti di sostegno. Anche se Lega e M5stelle promettono di rimetterceli, per ora non ci sono". Scrive il presidente della regione Enrico Rossi sul suo profilo Facebook.  

"L'Università, a parte alcune deroghe - continua Rossi - deve subire il blocco delle assunzioni per un anno. Cultura e scienza possono attendere. Sapevamo che questo governo è nemico della competenza e purtroppo ne abbiamo avuto conferma". 

"Eppure - ricorda il governatore - la conoscenza è il primo dei nostri problemi. Siamo ultimi in Europa per percentuale di popolazione con laurea dai 25 ai 64 anni, l'unico in cui i laureati sono il meno del 20% della popolazione. Dietro la Grecia e la Romania. L'Italia non avrà futuro se diventerà sempre più un Paese di ignoranti. Ma forse, come diceva qualcuno, un popolo di ignoranti è più facile da governare".  

Ieri la regione Toscana ha denunciato un  taglio di 5 milioni di euro alla sanità toscana da parte del governo giallo-verde. 

Insomma è scontro diretto tra la Toscana e il governo centrale

Potrebbe interessarti

  • Pitti Uomo: gli eventi in città

  • River Urban Beach: la spiaggia estiva sull'Arno

  • L'hamburger d'oro, il nuovo panino all'Hard Rock Cafe

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • Brutta avventura per un fiorentino in vacanza: in fin di vita per un malore in mare

Torna su
FirenzeToday è in caricamento