Il renziano Ermini è vicepresidente del Csm: l'ira del ministro Bonafede

Ha presentato le dimissioni dal partito. Ex deputato di Figline Valdarno, è da sempre vicinissimo all'ex premier

Renziano doc, deputato del Pd per due legislature, responsabile giustizia del Partito, David Ermini è appena stato eletto vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura. E' nato a Figline Valdarno nel 1959. Si è laureato in Giurisprudenza all'Università di Firenze, con una tesi in diritto pubblico. Avvocato penalista con patrocinio in Cassazione ha sempre esercitato la professione forense, fin dall'abilitazione conseguita nel 1993. Ha svolto funzioni di vicepretore onorario e di giudice sportivo preso la Figc giovanile. È stato consigliere comunale a Figline Valdarno tra il 1980 ed il 1985 e tra il 2001 e il 2006; capogruppo della Margherita in Provincia a Firenze durante la presidenza di Matteo Renzi tra il 2004 e il 2009 e presidente del Consiglio provinciale di Firenze tra il 2009 e il 2013, quando viene eletto per la prima volta in Parlamento. Elezione confermata nel 2018, ma di breve durata perché a luglio è stato scelto tra gli 8 membri laici del Csm, e si è dimesso da deputato lo scorso 24 settembre. Appena eletto Ermini ha presentato anche le dimissioni dal partito.

L'elezione di Ermini ha suscitato polemiche. "Penso che la franchezza sia un valore nelle relazioni istituzionali! Non posso non prendere atto che i magistrati del Csm hanno deciso di affidare la vice presidenza del loro organo di autonomia ad un esponente di primo piano del Pd, unico politico eletto in questa legislatura tra i laici del Csm". Lo scrive su facebook Alfonso Bonafede, pentastellato ministro della Giustizia. "Ovviamente nulla di personale nei confronti del neo eletto vice presidente del Csm, David Ermini - continua - a cui faccio i migliori auguri di buon lavoro. Continuo a credere che il rapporto tra il ministero e il Csm sia fondamentale per il buon funzionamento della giustizia e mi impegnerò sinceramente e serenamente in questa direzione. Ma ci sono atti che hanno un significato politico che non può essere ignorato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • I mercatini di gennaio a Firenze

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

  • Forza le ganasce e le lascia in mezzo alla piazza: "Non avevo i soldi"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento