Salvini all'Isolotto, Renzi all'attacco: “Sei un venditore di fumo”

L'ex sindaco ed ex presidente del consiglio: “Prima di parlare dei risultati della mia città sciacquati la bocca”

Questa mattina il ministro dell'interno Matteo Salvini e leader della Lega Matteo Salvini ha presentato il candidato sindaco del centrodestra Ubaldo Bocci all'Isolotto, accolto dalla contestazione del quartiere, con numerose finestre corredate da striscioni pro-migranti e bandiere della pace.

E all'attacco di Salvini, postando la foto di uno di questi cartelli su Facebook, quello con la scritta 'vogliamo un mondo senza odio', si è espresso anche Matteo Renzi.

“Questa è la mia città. E oggi all’Isolotto - nel quartiere satellite voluto da Giorgio La Pira al grido “Non case, ma città” - la mia città ha accolto un venditore di fumo che ogni tanto si ricorda di essere il ministro dell’Interno”, ha scritto Renzi.

“Nei luoghi di La Pira, Salvini è stato accolto così: vogliamo un mondo senza odio. Nel giorno in cui tutti gli indicatori economici crollano, Salvini attacca i risultati economici del governo “del fiorentino”. Una faccia di bronzo senza precedenti: con noi era crescita, con lui recessione. Ma la mia città accoglie tutti, persino i venditori di fumo. E allora, caro Salvini, ricordati che la mia città ha educato il mondo intero e oggi ti ha accolto dicendo che “Vogliamo un mondo senza odio”. Prima di parlare dei risultati della mia città – ha aggiunto Renzi -, sciacquati la bocca”.

Nardella apre la campagna elettorale: “Un parco al posto del campo rom”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fratelli morti in hotel, l'autopsia: arresto cardiorespiratorio da intossicazione di stupefacenti

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • Vedere Richard Gere a Firenze: ecco come fare 

  • Fiorentina, Nardella: “Nuovo stadio a Campi? Mi opporrò con tutte le forze”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento