Renzi furioso querela tutti: da Piero Pelù a Marco Travaglio

Nella sua ultima E-news ha elencato le persone verso cui procederà

Nella sua ultima E-news Matteo Renzi, attualmente senatore Pd ma anche ex sindaco di Firenze ed ex primo ministro, ha elencato tutte le persone che intende querelare perché lo hanno diffamato. 

L'ex premier in realtà aveva annunciato alla presentazione fiorentina del suo libro Un'altra strada, che nel giro di una settimana avrebbe fatto una diretta Facebook in cui avrebbe elencato le persone che intendeva querelare perché, a parer suo, lo avevano diffamato. Era il 15 febbraio, la settimana dopo i suoi genitori furono messi agli arresti domiciliari e il senatore si trovò a dover gestire ben altri problemi mediatici e personali. 

Adesso che le acque si sono calmate, Tiziano Renzi e Laura Bosoli non sono più agli arresti domiciliari anche se il procedimento giudiziario nei loro confronti continua, il senatore dem ha fatto quello che aveva annunciato due mesi fa: elencare i nomi di tutte le persone che ha querelato. 

Nella lista troviamo, tra gli altri, Marco Travaglio che si presentò in un collegamento con la trasmissione Tagadà di la7 con, alle spalle, un rotolo di carta igienica con sopra la faccia di Renzi. Poi c'è anche Piero Pelù, il rocker fiorentino, che lo definì boy-scout di Licio Gelli durante il concerto del primo maggio 2014. Ma c'è anche il cuoco Vissani e tre testate giornalistiche: il Fatto quotidiano, il Corriere di Caserta e Panorama. 

Insomma ieri l'ex sindaco di Firenze si è tolto qualche sassolino dalla scarpa. 

L'elenco delle persone querelate da Matteo Renzi

1) Piero Pelù per avermi definito in diretta TV al concertone "boy-scout di Licio Gelli";

2) Marco Travaglio per le immagini offensive in uno studio TV;

3) Il Fatto Quotidiano per avermi attribuito la realizzazione di leggi "ad cognatum";

4) la giornalista Rai Costanza Miriano per aver sostenuto che i bambini morti in mare sono morti per colpa "di un porto aperto da Renzi";

5) lo chef Vissani per avermi definito "peggio di Hitler";

6) la giornalista D'Eusanio, per avermi insultato in TV;

7) il ministro Trenta e la senatrice Lupo, per le dichiarazioni sull'aereo di Stato;

8) Il Corriere di Caserta per un editoriale ancora sull'aereo di stato;

9) Panorama, sulla vicenda Paita - alluvione di Genova;

10) chi mi ha accusato di essere un ladro per la vicenda banche.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Tramvia: dagli scavi sui viali spunta la testa delle mura, è polemica

Torna su
FirenzeToday è in caricamento