Educazione civica a scuola: il Pd Empolese Valdelsa raccoglie migliaia di firme

Nei prossimi giorni tutto sarà presentato in Parlamento

Saranno depositate nei prossimi giorni in Parlamento le firme raccolte a sostegno della proposta di legge popolare per l’educazione alla cittadinanza come materia autonoma nelle scuole di ogni ordine e grado, grazie anche alla  grande mobilitazione del Pd Empolese Valdelsa.

La legge prevede un monte orario di trentatre ore all’anno, in cui bambini e ragazzi dovrebbero studiare la Costituzione, i diritti umani, l’ordinamento dello Stato italiano e delle istituzioni europee, oltre a riflettere sui valori fondamentali della società democratica, sui diritti e i doveri, il senso civico, la tutela dell’ambiente, la giustizia e la libertà e suoi limiti. L’obiettivo dell’inserimento della “nuova” materia è di contribuire alla formazione di cittadini consapevoli partendo dai banchi di scuola.

"L’iniziativa era partita da tanti sindaci tra cui quello di Empoli Brenda Barnini- spiega Jacopo Mazzantini, segretario Pd Empolese Valdelsa- Servono 50.000 firme per promuovere l’iter parlamentare,ma il risultato è andato ben oltre le 2000 firme, per esattezza 2125, grazie all’impegno degli amministratori e di tanti volontari del Partito democratico locale",

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Morto durante il fermo, Ilaria Cucchi: "So come va a finire"

  • Attualità

    Piazza della Libertà: apre il caffè Lietta | FOTO

  • Incidenti stradali

    Incidente in piazza della Libertà: scontro tra auto e automedica | FOTO

  • Cronaca

    Scoperto a rubare si denuda

I più letti della settimana

  • Piazza Giorgini: chiude lo storico forno-pasticceria, festa per la 'Gianna' / FOTO

  • Neve in arrivo

  • Incidenti stradali, auto contro autobus: diversi feriti

  • Delirio in via de' Benci: prende a testate una vetrata e aggredisce i carabinieri / FOTO - VIDEO

  • Trasporti: in arrivo sciopero

  • Mega centro benessere al posto dello storico Teatro Nazionale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento