Educazione civica a scuola: il Pd Empolese Valdelsa raccoglie migliaia di firme

Nei prossimi giorni tutto sarà presentato in Parlamento

Saranno depositate nei prossimi giorni in Parlamento le firme raccolte a sostegno della proposta di legge popolare per l’educazione alla cittadinanza come materia autonoma nelle scuole di ogni ordine e grado, grazie anche alla  grande mobilitazione del Pd Empolese Valdelsa.

La legge prevede un monte orario di trentatre ore all’anno, in cui bambini e ragazzi dovrebbero studiare la Costituzione, i diritti umani, l’ordinamento dello Stato italiano e delle istituzioni europee, oltre a riflettere sui valori fondamentali della società democratica, sui diritti e i doveri, il senso civico, la tutela dell’ambiente, la giustizia e la libertà e suoi limiti. L’obiettivo dell’inserimento della “nuova” materia è di contribuire alla formazione di cittadini consapevoli partendo dai banchi di scuola.

"L’iniziativa era partita da tanti sindaci tra cui quello di Empoli Brenda Barnini- spiega Jacopo Mazzantini, segretario Pd Empolese Valdelsa- Servono 50.000 firme per promuovere l’iter parlamentare,ma il risultato è andato ben oltre le 2000 firme, per esattezza 2125, grazie all’impegno degli amministratori e di tanti volontari del Partito democratico locale",

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Campo di Marte: spunta un'altra casa della droga, dentro 'tesoretto' di 22mila euro in contanti

  • Cronaca

    Lungarno Acciaiuoli: cade un pezzo di cornicione

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Reginaldo Giuliani: grave 18enne

  • Cronaca

    Urla e vandalismo in via Tornabuoni: denunciato 33enne

I più letti della settimana

  • Festa del papà: perché in Toscana si dice “babbo”

  • Siria: ucciso dall'Isis giovane combattente fiorentino

  • Rissa fra genitori: partita sospesa, bambini in lacrime

  • Autostrada A1: incidente tra mezzi pesanti, un morto

  • Ucciso dall'Isis, la lettera d'addio di Lorenzo: “Sono morto facendo quello che ritenevo giusto”

  • Lite al ristorante degenera: cuoco finisce all'ospedale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento