Protesta dei sindaci in Prefettura: riconsegnate le deleghe

I sindaci della provincia sono andati a protestare in Prefettura contro la manovra. Assente il sindaco Renzi, in sua vece il vice Dario Nardella

La fascia dei sindaci

La riconsegna delle fasce tricolori, le stesse che fino a pochi minuti prima delle dieci aveva cinto i toraci dei primi cittadini. Quasi a dire pensateci voi, così non si può fare. I rappresentanti di tutta la provincia di Firenze, assessori e sindaci, si sono riuniti sotto la bandiera dell’Anci, promotrice della protesta contro la manovra approvata a Roma. Si è bussato alla Prefettura perché, secondo gli amministratore delle città, il piano capitolino avrebbe effetti negativi sui servizi resi alla cittadinanza. Riconsegnate solo formalmente, visto l’apertura degli uffici, le deleghe dell’anagrafe. Non a caso. Visto che il servizio viene svolto per conto dello Stato.

RENZI - Il grande assente è il sindaco Renzi, doveva inaugurare il nuovo Palaeverlast , delegando al suo vice la presenza alla contestazione. Il sindaco è tornato sul caso della dismissione delle ex Caserme, il governo "le venda ad imprenditori interessati, si facciano operazioni urbanistiche serie, così si smette di mettere le mani in tasca ai cittadini".

NARDELLA - “Questa manovra, oltre a minacciare– ha spiegato Nardella -  pesantemente le prerogative costituzionali dei Comuni, colpisce le famiglie e le imprese, aumentando di fatto le tasse e tagliando ulteriori risorse agli enti locali, che sono i veri motori dello sviluppo del nostro Paese”. E ancora: “ogni anno il Comune di Firenze firma contratti con le imprese per circa 400mila euro, ma con questa manovra non potremo più essere i primi committenti per le aziende del territorio Fra il 2012 e il 2013 dovremo tagliare circa 110 milioni di euro, e d’altra parte non potremo spendere le risorse che abbiamo per rispettare il patto di stabilità. Questo ricadrà anche sulla quantità e la qualità dei servizi a cittadini e famiglie”. “Noi amministratori locali non siamo la casta, ma coloro che interpretano meglio i sentimenti dei cittadini. E la stragrande maggioranza dei cittadini questa manovra non la vuole”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggio e uova richiamati per rischio contaminazione

  • Lavaggi in lavatrice senza sapone con le "sfere magiche": ecco la novità | FOTO

  • Incidente in via Nardi: scooter travolto da auto, 22enne gravissima

  • Best Bakery, la migliore pasticceria di Firenze è "Tuttobene"

  • Panico in Autogrill: sospetto Coronavirus per una donna cinese

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

Torna su
FirenzeToday è in caricamento