mercoledì, 30 luglio 19℃

Riforma MDV. Proposte di Riforma e Sviluppo della Repubblica Italiana

Una nuova Italia è possibile? È quello che si chiedono in molti e che molti auspicherebbero. Ma tra tante persone che si lamentano e basta c'è anche chi propone qualcosa di più concreto.

Redazionale sponsorizzato 14 settembre 2012
8

I cittadini si sentono sfiduciati perché non credono più nella possibilità che questa politica possa attuare dei cambiamenti in sinergia con le richieste semplici e concrete della maggioranza della popolazione". A parlare è Massimo Del Vago, imprenditore 45enne di Torino, che ha fatto una proposta di "Riforma e sviluppo della Repubblica Italiana" e ha aperto il sito Web http://riformamdv.wordpress.com .

Pochi punti, sviscerati con chiarezza, che vogliono migliorare lo stato di impasse in cui ci troviamo, chiedendo ai cittadini di mettere da parte quello che ci divide,  per costruire sulle nostre capacità un nuovo modo di far politica più vicino alle esigenze dei cittadini, trasparente e responsabile delle proprie funzioni, trasparente e responsabile delle proprie funzioni.
 
Del Vago per esempio propone una riforma del sistema elettorale che preveda l'abolizione dei partiti politici nazionali così come oggi sono costituiti e strutturati. Ma non solo: abolizione delle Province e pesante riforma dell'apparato governativo statale: "Il parlamentare è una figura superata e spesso impossibilitata a dare il proprio contributo alla realizzazione delle proprie idee o a rappresentare le tante richieste dei cittadini in Parlamento. La riforma – prosegue Del vago - prevede l'abolizione dei due rami del Parlamento con l'eliminazione del Senato della Repubblica e la fusione dei poteri istituzionali del Presidente del Consiglio in quelli del Presidente della Repubblica, che dovrà divenire un'unica figura eletta direttamente dai cittadini italiani".
 
Ma ci sono anche altri punti importanti: lo sviluppo economico, sanitario e scolastico. La rivalutazione delle pensioni minime e l'adeguamento degli stipendi inferiori ai 2mila euro. Ancora: l'introduzione di norme facoltative di partecipazione agli utili da parte dei dipendenti. Per non parlare dello sviluppo e sfruttamento del turismo, che in Italia è una risorsa importante.
 
Una proposta di riforma che se non altro prova a cambiare un po' l'assetto attuale di un Paese sempre più in crisi.

Annuncio promozionale

iniziativa politica
proposte
riforma

8 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Enrico.F

    Enrico.F La differenza sostanziale con i giovani riformatori di questo paese, vedasi sig Renzi sindaco di Firenze, ritengo sia nelle proposte concrete di modifiche costituzionale e non solo!! Tutti avanzano critiche nei confronti dei diretti avversari politici: questo signor "nessuno" (leggasi Massimo Del Vago) è riuscito a trasmettere dei veri valori di vita quotidiana! non usa la dialettica politichese e punta dritto al cuore degli italiani!! Tutto il mio appoggio ad intraprendere e raggiungere questa caparbia meta!

    il 22 settembre del 2012
  • Avatar anonimo di antonio

    antonio Mi complimento vivamente della tua iniziativa e mi auguro che possa presto essere attuata.......
    Con stima.
    Antonio.

    il 21 settembre del 2012
  • Avatar anonimo di Monica

    Monica Ho impiegato un po a leggere la tua proposta, la ritengo interessante e diversa da questo sistema ormai consolidato di percepire la politica attraverso i partiti...certo la vedo dura...applicarla mi sembra particolarmente difficile anche se ritengo sia quello che i cittadini forse vorrebbero.
    Monica

    il 19 settembre del 2012
  • Avatar anonimo di nicola

    nicola Massimo  complimenti se avessimo gente come te a coordinare la nostra bella ITALIAavremmo un soccesso certo  continua cosi'  NICOLA

    il 19 settembre del 2012
  • Avatar anonimo di Max

    Max Secondo me non funziona nulla in Italia. Perchè siamo obbligati a versare i contributi pensionistici per forza all' INPS? Trovo giusto ci sia una più alta concorrenza. Chi ha versato i contributi pensionistici ha tutto  il diritto che questi li siano restituiti tutti fino all'ultimo. Mentre danno una cifra minima così se il pensionato muore si abbona tutto. Infatti se muore a chi rimane dei due non gli danno nulla. Per quanto riguarda la nostra costituzione è carta straccia perchè si dice fondata sula lavoro mentre invece non è più vero nulla. Chi entra nel mercato del lavoro entra solo per conoscenza e non per merito. La novella del C.V non ha senso di esistere, sono favole. Chi deve programmare lo sviluppo economico dell'Italia questo è compito della classe politica.  Invece di facciata non fanno altro per litigare ( magari vanno cena insieme ) , come nel cartone animato del cane  che fa la guardia alle sue pecore e il coyote;  se ne danno di santa ragione poi finito l'orario di lavoro,  timbrano il cartellino e si salutano. Perchè non restituiamo le schede elettorali tanto la classe politica fa sempre i propri comodi.

    il 15 settembre del 2012
  • Avatar di ßiposoßterno

    ßiposoßterno Cittadini si italia tutti. Pensate che in italia c'è qualche cosa che non va bene? Se pensate che in italia va tutto bene, continuate a vivere in questo modo, che va bene. Se invece pensate che in italia c'è qualche cosa che non va bene, e per ammesso che questa situazione non vi faccia comodo, alle prossime votazioni politiche, per una nuova democrazia e per il massimo benessere di tutti i cittadini italiani,potete votare per il governo di Italia : RiposoEterno. Candidato indipendente.

    il 14 settembre del 2012
    • Avatar anonimo di Federico

      Federico > Cittadini si italia tutti. Pensate che in italia c'è qualche cosa che non va bene? Se pensate che in italia va tutto bene, continuate a vivere in questo modo, che va bene. Se invece pensate che in italia c'è qualche cosa che non va bene, e per ammesso che questa situazione non vi faccia comodo, alle prossime votazioni politiche, per una nuova democrazia e per il massimo benessere di tutti i cittadini italiani,potete votare per il governo di Italia : RiposoEterno. Candidato indipendente.
      Non colgo il senso del commento. Sarcasmo o cosa? Ognuno di noi dovrebbe seriamente riflettere sul dove stiamo andando o, meglio, dove ci sta portando l'attuale classe politica che, anzichè metterci la faccia nel risolvere la crisi, ha preferito ricorrere ad un governo tecnico condiviso. La proposta è davvero interessante, la seguirò!

      il 18 settembre del 2012
      • Avatar di ßiposoßterno

        ßiposoßterno Grazie a lei Federico. Il mio discorso, non vuole essere per niente sarcastico,ma è solo rivolto a tutti coloro che gli va stretta questa democrazia traviata da chi governa. È ovvio che chi è interessato a un cambiamento,  deve prendere una decisione,  e da qualche parte, deve pur cominciare. Io ai cittadini faccio questa concreta proposta di cambiamento che porta a una nuova Italia una nuova democrazia, e il massimo benessere per tutti . Democrazia è potere al popolo, e io gli do  l'opportunità di dimostrarlo  Ora cari concittadini,  la mossa tocca a voi !

        il 18 settembre del 2012