Caos procure: "Lotti alla riunione per decidere le nomine di Roma"

Politici e magistrati insieme per indirizzare le scelte. Ad un appuntamento "c'era anche Lotito"

Una "riunione per chiudere la partita del procuratore di Roma" che si sarebbe svolta "a tarda sera in un albergo romano". A riportare il particolare, non proprio irrilevante, di cui si condisce la "guerra" di cui si parla da giorni per la successione alla Procura della capitale, è il Corriere della Sera

Un incontro al quale avrebbero partecipato i due parlamentari del Pd Luca Lotti e Cosimo Ferri, insieme a cinque consiglieri del Csm. Due sono Gianluigi Morlini di Unicost e Paolo Criscuoli di Magistratura indipendente, che nei giorni scorsi hanno deciso di autosospendersi.

Tutto è emerso nell'ambito delle indagini per corruzione a carico di Luca Palamara, magistrato che puntava ad un ruolo di "aggiunto" nella nuova Procura romana. "Nella settimana che va dal 9 al 16 maggio scorsi - scrive il Corriere - sono stati registrati tre appuntamenti. E alcuni di questi incontri coinvolgono anche altre persone. Come il presidente della Lazio Claudio Lotito, che lo omaggia di biglietti da distribuire agli amici".

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarebbe sconcertato e molto contrariato per le manovre che ci sono state per la successione romana. Una vicenda che rappresenta un vero e proprio terremoto sul sistema giudiziario e sulla sua credibilità. Per adesso si è deciso di procedere alla rielezione dei mezzi dimissionari, ma il caso ha rischiato seriamente di far saltare l'intero Csm.

Secondo il Corriere nel corso degli anni Palamara avrebbe utilizzato una rete di rapporti per raggiungere lo scopo di far nominare un procuratore gradito, e soprattutto "farla pagare" a Giuseppe Pignatone, l'ex capo che va in pensione, e al suo principale nemico, l'aggiunto Paolo Ielo. Proprio Ielo aveva trasmesso ai colleghi di Perugia gli atti che lo potevano accusare di corruzione.

Lotti è già stato rinviato a giudizio, proprio dalla Procura di Roma, nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti di Consip, la centrale della pubblica amministrazione dello Stato. 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Terremoto a Forlì Cesena: la scossa sentita anche in provincia di Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento