Vendola: “L'istituzione del registro per i matrimoni gay contratti all'estero è un segno di speranza”

Il leader di Sel ha commentato la recente approvazione del consiglio comunale di Sesto Fiorentino a margine della manifestazione "Un Passo di Pace"

Il leader nazionale di Sinistra Ecologia e Libertà Nichi Vendola plaude per l'approvazione dell'ordine del giorno per l'istituzione del registro dei matrimoni gay contratti all'estero assieme ad alcuni militanti della sezione di Sesto Fiorentino durante la passeggiata del Pace.

"L'istituzione del registro per i matrimoni gay contratti all'estero è un segno di speranza – commenta Vendola. Abbiamo bisogno di mobilitare anche dal basso la società e le istituzioni. Abbiamo bisogno che mille consigli comunali, mille istituzioni locali accettino la sfida di abbattere il muro dell'ignoranza, dell'intollerenza, del pregiudizio". VENDOLA SUI MATRIMONI GAY (VIDEO)

L'istituzione del registro dei matrimoni gay contratti all'estero a Sesto Fiorentino è avvenuta durante la campagna nazionale “L'onda dei diritti”.

"Speriamo che da Sesto Fiorentino - ha proseguito Vendola - parta per tutti i grandi e piccoli comuni d'Italia un movimento di cambiamento reale".

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Tramvia: dagli scavi sui viali spunta la testa delle mura, è polemica

Torna su
FirenzeToday è in caricamento