I negozi dell'area Unesco fiorentina non festeggiano l’Unità d’Italia

La festa dell'Unità nazionale sarà festeggiata solo dalla gran parte del Comune fiorentino. Le Coop hanno fatto sapere che rimarranno chiuse, libera scelta ai negozi del centro storico che potranno rimanere aperti

Il prossimo 17 marzo è festa nazionale ma non per tutti. Chi ha già deciso di abbassare le saracinesche è la Coop che manterrà chiusi tutti i punti vendita di Unicoop Firenze, Coop Centro Italia e Unicoop Tirreno. Lo fa sapere la stessa cooperativa sottolineando  che quella del 17 marzo è la festa "di tutti gli italiani e Coop chiude i punti vendita per l'intera giornata": così come "il Primo maggio è festa del mondo del lavoro, quella del 17 marzo rappresenta il valore dell'unità di un popolo".  Chi ha deciso di dare libera scelta è il Comune di Firenze permettendo libero arbitrio ai commercianti del centro storico.

Palazzo Vecchio applicherà i provvedimenti stabiliti per i giorni di festa,  lo spiega così il vicesindaco  Nardella durante il consiglio comunale:"Nel corso del 17 marzo, dunque, si prevede l'obbligo di chiusura dei negozi in tutto il territorio comunale per tutto il giorno, salvo l'area 'Unesco' del centro storico. L'unica richiesta finora pervenuta al Comune, da parte di Federdistribuzione, per l'apertura dei negozi in tutta la città, non è stata ritenuta coerente con le finalità della festa".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • Centro: ex calciante rapina negozio di canapa sativa

  • Pelago, violenta rissa per un parcheggio: prognosi fino a 30 giorni, 4 denunciati

  • Salvini a Firenze, le sardine riempiono piazza della Repubblica: "Siamo 40mila" / FOTO - VIDEO

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Cade in Arno, trascinato dalla corrente fino alla pescaia: salvato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento