Nardella chiude la Festa dell'Unità: "Se Renzi lascia il Pd? Non lo fa contro il partito"

Il sindaco chiude la breve e 'piccola' kermesse al Mandela, l'ipotesi scissione sempre più probabile

Foto Twitter

L'ipotesi della scissione di Matteo Renzi dal Pd è sempre più probabile. In molti vedono già l'annuncio alla prossima Lepolda 10, l'annuale kermesse renziana quest'anno in progamma nel week end 18-20 ottobre.

Sulla questione è tornato anche il sindaco Dario Nardella, chiudendo ieri sera al Mandela Froum la Festa dell'Unità 2019, in formato 'mignon', vista la cassa del partito non proprio pingue.

Renzi che abbandona il Pd per fondare un nuovo partito? "Non lo so se 'Matteo' voglia uscire dal Pd, di solito non commento cose che si leggono e poi non sono concretamente dichiarate", replica il sindaco di Firenze dal palco all'intervistatrice.

Per poi aggiungere: "Sono orgoglioso di avergli, in modo sempre leale e con grande chiarezza, detto quello che penso. Spero che Renzi non lasci il Pd. Credo comunque che se lo dovesse fare - aggiunge più sibillino il primo cittadino -, non lo farebbe contro il Pd".

"Come ho sempre detto, per quanto mi riguarda rimarrò nel Pd a fare le mie battaglie", tiene a sottolineare Nardella, aggiungendo che "non attaccherò mai Renzi sul piano personale", guadagnandosi l'applauso del pubblico.

Che a Firenze certo in parte resta renziano. Ma Nardella dall'addio di Renzi potrebbe anche avere da guadagnarci, per liberarsi completamente dall'ombra del predecessore (cosa in buona parte ormai fatta, soprattutto dopo il successo alle ultime comunali e la rielezione al primo turno con il 57%).

Il fatto che il nuovo governo Conte non abbia nominato nessun toscano all'interno dell'esecutivo potrebbe probabilmente favorire l'eventuale scissione di Renzi. E chissà che sia tutto casuale. "Speriamo non sia una ritorsione (anche del Pd nazionale, ndr) contro l'ex segretario", hanno tuonato renzianissimi della prima ora come Maria Elena Boschi.

Renzi che proprio ieri sera, secondo il programma iniziale della Festa, avrebbe dovuto essere presente. Invece è rimasto ad un impegno personale a Genova. Alle Feste del pd fiorentino comunque vada resterà probabilmente di casa a lungo. Fisicamente o con la sua lunga 'ombra'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue in Piazza Stazione: accoltellato con una mannaia 

  • Prima nevicata in Toscana | FOTO

  • La terza e ultima stagione de I Medici: tutte le informazioni

  • Meteo, arriva il primo freddo: le previsioni della settimana

  • Novoli: sorpreso sulla tramvia senza biglietto si mette nei guai da solo

  • Coverciano: pino cade sulle auto parcheggiate / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento