Morte Maracchi: minuto di silenzio in Consiglio regionale

Il presidente Giani ha ricordato il “personaggio d’eccezione, lo studioso di grande fama che ha onorato tutta la Toscana”

Nel pomeriggio un minuto di silenzio, in ricordo del professor Giampiero Maracchi, ha aperto i lavori del Consiglio regionale. A chiederlo è stato il presidente dell’Assemblea, Eugenio Giani, che ha parlato di un “personaggio d’eccezione, uno studioso di grande fama”. Il celebre climatologo, già presidente dell’Accademia dei Georgofili, scomparso lo scorso 11 marzo dopo una malattia, ha “contribuito alla formazione di importanti istituti”, ha detto il presidente. “Ci ha lasciati come lui voleva, con una cerimonia, mi hanno detto i suoi familiari, assolutamente privata”. “Lo ricordo soprattutto nel periodo in cui ci ho lavorato assieme, quando era presidente dell’Ente Cassa di Risparmio”, ha detto ancora Giani. Figura istituzionale di grandissimo spessore, di Maracchi il presidente del Consiglio ha ricordato ancora la “grande considerazione in ambito universitario e nella sua materia. È stata davvero una persona che ha onorato tutto il territorio della Toscana”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Aghi nella mozzarella comprata al supermercato

  • Politica

    Consip, Renzi: "Registrando interrogatori ce la saremmo evitata"

  • Cronaca

    Piazza della Repubblica: rissa tra giovanissimi per una sigaretta / FOTO

  • Cronaca

    Aeroporti: bus Firenze-Pisa, Autostradale minaccia di lasciare

I più letti della settimana

  • Maturità 2018: tutte le tracce della prima prova di italiano

  • Spari nella notte a Novoli: inseguimento dei carabinieri fino a Campi

  • Aghi nella mozzarella comprata al supermercato

  • Campo rom del Poderaccio: sequestrate 21 auto e 130 chili di carne / FOTO

  • Firenze Rocks, la musica ha conquistato il Visarno. Si pensa già al 2019

  • Firenze Rocks 2018: lo show degli Iron Maiden tra bandiere dell'Italia e angeli caduti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento