Renzi all’attacco di Salvini: “Dimettiti”

Lo fa nella sua ultima e-news parlando del Russiagate

Matteo Renzi e Matteo Salvini

“In un Paese normale quello che è accaduto in questa settimana avrebbe immediatamente portato alle dimissioni del Governo”. Inizia così il senatore dem la sua ultima newsletter. “Una testata online ha diffuso l'audio dell'incontro a Mosca in cui stretti collaboratori di Matteo Salvini chiedono ai russi soldi per la Lega. Salvini dice di non aver preso un rublo, ma questo è ovvio: se avesse preso soldi dai russi sarebbe stato un reato, corruzione internazionale o finanziamento illecito. Ma già il fatto che i suoi abbiano chiesto soldi ai russi si configura come alto tradimento. È una cosa enorme. Vi immaginate cosa sarebbe accaduto se anziché collaboratori di Matteo Salvini, a chiedere soldi fossero stati collaboratori di un altro Matteo, uno a caso? Salvini annuncia querele a chi associa la Lega ai rubli: dovrebbe querelare i suoi, allora. Si deve fare una selfie-querela , perché i soldi li hanno chiesti i suoi!”.

Renzi non si risparmia e si mette nei panni di Salvini, finendo per fare ‘la vittima’, facendo intendere che se si fosse trovato al suo posto si sarebbe già dimesso. Il politico di Rignano attacca poi la presidente del Senato Casellati che, a parer suo, avrebbe estromesso il parlamento a una discussione sul caso.  Come tutte le e-news dell’ex premier, alla fine, ricorda che il prossimo 18 ottobre ci sarà la Leopolda.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

  • Fiorentina: il nuovo stadio a Campi Bisenzio incompatibile con l'aeroporto

Torna su
FirenzeToday è in caricamento