Salvini a Firenze: scontri tra polizia e manifestanti / FOTO e VIDEO

Il leader del Carroccio era in città per sostenere il candidato del centrodestra Ubaldo Bocci

Scontri e cariche questa sera a Firenze tra manifestanti, arrivati per contestare Salvini, e forze dell'ordine.

La contestazione era stata annunciata da varie sigle e si è svolta in piazza della Repubblica, a pochi passi da piazza Strozzi, dove Salvini teneva il suo comizio. Circa 2mila persone erano in piazza della Repubblica per contestare la presenza del leader del Carroccio. Tra gli slogan maggiormente scanditi 'Siamo tutti antifascisti' 'Fuori Salvini da Firenze', 'Basta razzismo'. 

Ci sono stati molti momenti di tensione, scontri e cariche. Più volte i manifestanti si sono avvicinati alle forze dell'ordine e sono arrivati a contatto con la polizia, cercando di sfondare il cordone della polizia, che ha riposto con diverse cariche.

Il primo scontro e la carica della polizia / VIDEO

Ancora scontri, la seconda carica / VIDEO

"Dopo il Matteo di Rignano cacciamo il Matteo padano", si era aperta con questo striscione la manifestazione contro l'arrivo del vicepremier Matteo Salvini questa sera in piazza della Repubblica.

L'area circostante piazza Strozzi era letteralmente presidiata da decine di mezzi e camionette delle forze dell'ordine, polizia e carabinieri, che chiudevano tutte le vie d'accesso e controllavano le persone che accedevano per assistere al comizio.

Nel giro di poche settimane il leader della Lega è arrivato per la terza volta a Firenze per sostenere la candidatura del candidato sindaco del centrodestra Ubaldo Bocci. La protesta era stata promossa dal Cpa Firenze Sud e da altre silge, come Iniziativa Antagonista Metropolitana, Collettivo Universitario Autonomo, Collettivo Antagonista Studentesco e Collettivo femminista Spine nel fianco.

Da dire che dalla stragrande maggioranza di piazza della Repubblica, piena di striscioni e cartelli come 'basta razziamo', 'Salvini Firenze non ti vuole', 'Firenze non si Lega', ha messo in piazza una protesta rumorosa ma pacifica, mentre alcune decine di manifestanti si sono avvicinati più volte alla polizia che chiudeva l'accesso verso piazza Strozzi.

"In piazza per respingere una propaganda oscena fatta sui cadaveri dei migranti morti in mare, contro un governo impegnato a fare la guerra ai migranti e ai diritti delle donne, contro chi aizza guerre tra poveri e tutela i soliti interessi. Insomma, un ministro forte con i deboli e debole con i forti", la rivendicazione in un comunicato.

Matteo Salvini non è invece riuscito a rimpire piazza Strozzi. Ad ascoltarlo ci saranno state circa 500 persone. Dalle foto con campo 'ristretto' sembra esserci folla, ma dalle immagini a visuale più larga si vede che la piazza è semivuota:

Come è successo ieri a Milano, da qualche giorno a Firenze si vedono appesi ai balconi alcuni striscioni di sfottò o che contestano il vicepremier.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Einaudi Institute: "La Toscana arriverà per ultima a quota zero contagi"

  • Fare la spesa in Toscana al tempo del Covid-19: ecco cosa cambia

  • Bambini mezz'ora a spasso, Prato contro Firenze: "Allucinante, vi siete accorti che c'è una pandemia?"

  • Coronavirus, emergenza studenti fuori sede: “In 10mila non riescono più a pagare l’affitto”

  • Coronavirus: fase acuta dell'emergenza, i casi nel Fiorentino 

  • Coop: chiusi la domenica tutti i punti vendita fino a metà aprile

Torna su
FirenzeToday è in caricamento