Il no di Vie Nuove a Landini, Amato: "Al leader Fiom una sala a Palazzo Vecchio"

"Siamo pronti ad ospitare in una delle sale conferenze di Palazzo Vecchio Maurizio Landini". L'invito arriva da Miriam Amato, consigliera di Percorso Comune, fuoriuscita dal M5s, "dopo il no del circolo Arci Vie Nuove, la sede più renziana del Pd"

Maurizio Landini

"Siamo pronti ad ospitare in una delle sale conferenze di Palazzo Vecchio Maurizio Landini". L'invito arriva da Miriam Amato, consigliera di Percorso Comune, fuoriuscita dal M5s, "dopo che il circolo Arci Vie Nuove, la sede più renziana del Pd, si è rifiutato di ospitare il leader della Fiom".

Per Amato "è grave ed emblematico che nella città dell'accoglienza e dei diritti quale era fino a un po' di tempo fa Firenze, una persona come il leader della Fiom non trovi spazio. Tralasciando sue legittime posizioni politiche, Landini rappresenta, al di là anche della stessa Fiom e della stessa Cgil, una fetta importante dei lavoratori e delle categorie più martoriate dal Governo Renzi".

Per la consigliera ex M5s "l'Arci di Vie Nuove, dicendo no a Landini, ha chiuso anche la porta in faccia ai cittadini e ai lavoratori di Firenze. Nel partito della Leopolda- conclude-, ben interpretato dall'attuale amministrazione Nardella, le opinioni diverse non trovano spazio". (Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

  • Coronavirus, mistero sulla comitiva "fantasma" rientrata a Firenze dalla Cina

Torna su
FirenzeToday è in caricamento