Italia Viva entra in Consiglio regionale: due Pd passano con Renzi

Scaramelli e Meucci formano il gruppo, va in scena la "scissione a rate". L'ex premier: "Avanti tutta"

Italia Viva entra in Consiglio regionale della Toscana. In due passano al partito di Renzi: sono il presidente della commissione sanità Stefano Scaramelli e l'ex assessore all'urbanistica di Renzi sindaco, Elisabetta Meucci.

L'arrivo di nuove adesioni al progetto di Renzi mette in pratica la "scissione a rate", che vede il passaggio di esponenti del Pd, dove lo stesso ex premier ha ancora molti legami, in una fase successiva a quella della nascita del nuovo partito.

Si tratta di un passaggio fondamentale in vista dell'ormai certa presenta di Italia Viva alle elezioni regionali della primavera 2020: la costituzione di un gruppo in Consiglio regionale risparmierà ai renziani l'incombenza di raccogliere le firme per la presentazione delle liste.

Secondo i rumors, inoltre, potrebbe essere imminente il passaggio al partito di Renzi di altri esponenti, sempre in arrivo dal Partito democratico. A cominciare dall'assessore alla sanità della Regione Stefania Saccardi, da sempre "renziana". Un ingresso pesante.

"Sono felice dell'arrivo in Italia Viva di Titta e Stefano, due strepitosi amministratori. - ha scritto su Twitter Matteo Renzi - Titta è stata l'assessore che ha fatto il primo piano strutturale a volumi zero di una grande città, Stefano un consigliere regionale pieno di idee e di passione. Che bello, avanti tutta!".

"E' una scelta forte - ha spiegato Scaramelli su Facebook - dove il cuore ha prevalso sulla mente, finalizzata a rafforzare la compagine di governo regionale insieme agli altri partiti del centro sinistra. Una scelta fatta oggi che mette le basi per vincere le prossime elezioni regionali, per andare a costruire dal basso le basi di un campo plurale sociale e culturale che sarà determinante per battere le destre nel maggio 2020". 

"Evocare il cambiamento senza assumersi la responsabilità di cambiare - ha aggiunto - rischia di essere un mero esercizio di retorica. Per me la sinistra è cambiamento, è partecipazione, è riscatto sociale, è processo collettivo di emancipazione culturale".

Ci sarà adesso da capire come questa evoluzione influenzerà la corsa alle regionali, in cui l'alleanza fra Partito democratico e Italia Viva è un'ipotesi sempre più concreta. Ma resta il nodo candidato governatore: in lizza c'è Eugenio Giani del Pd, benvoluto anche da Renzi. Ma proprio ieri il governatore Enrico Rossi ha rilanciato quella di Simona Bonafè.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento