Grande Firenze: la fusione del capoluogo toscano con 10 comuni piace ai fiorentini

Secondo un sondaggio di Astra Ricerche piace l’idea del comune unico da 650.000 abitanti. L’idea è di dar vita a un'associazione per concretizzare la fusione tra il capoluogo e i 10 comuni della cintura

Il convegno 'Grande Firenze Grande'

Ai fiorentini piace l’idea di costituire un comune unico, una città grande, da 650.000 abitanti. E’ quanto emerso dal convegno “Grande Firenze Grande”, organizzato a Palazzo Medici Riccardi. Nel corso dei lavori il sociologo Enrico Finzi, presidente di Astra Ricerche, ha illustrato i risultati del sondaggio realizzato dall’istituto milanese (tramite 800 interviste telefoniche a un campione rappresentativo dei cittadini italiani dai 18 anni in su) dal quale risulta che quasi due elettori su tre della provincia di Firenze sono favorevoli alla creazione della Firenze Grande. L’ipotesi dell'unione amministrativa tra Firenze e Bagno a Ripoli, Campi Bisenzio, Calenzano, Fiesole, Impruneta, Signa, Lastra a Signa, Pontassieve, Scandicci e Sesto Fiorentino è accolta con totale favore dal 29.6% degli intervistati e giudicata abbastanza favorevolmente dal 33.8%. All’opposto, gli ostili sono l’11.2% e i poco favorevoli il 9.2%. L’11.5% afferma che la sua valutazione dipenderà dal modo come l’aggregazione verrà realizzata. Infine, il 2.1% è del tutto indifferente e non interessato alla questione, col restante 2.5% che non ha capito di che si tratta. Insomma, i fautori (63.4%) battono i contrari (20.5%) per più di tre a uno.

Per il presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci “la fusione degli undici comuni del dell’hinterland fiorentino diventa un tema di portata regionale, sul quale va avviato un confronto proprio con l’obiettivo di studiare un nuovo governo del territorio. Il risultato dei referendum che si sono svolti il 21 e 22 aprile, che nella nostra provincia hanno portato alla fusione tra Figline e Incisa Valdarno, dimostrano che ormai sono superate le vecchie questioni di campanile che finora frenavano i processi di aggregazioni tra comuni. I cittadini sono sempre più desiderosi di una macchina amministrativa più semplice e più efficiente".

Secondo Enrico Amante, presidente della sezione toscana dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, “la Grande Firenze intesa come unica conurbazione comprendente Firenze e i comuni della cintura fiorentina, accomunati da una identità sociale, economica e culturale, esiste già. La scommessa quindi non è creare la grande Firenze ma individuare i migliori livelli istituzionali per governare una realtà che è già sotto gli occhi di tutti. Occorre andare oltre la frammentazione dei confini comunali, ormai del tutto arbitrari. La  scommessa di oggi è di passare dalla città diffusa alla città di città”.

Proprio gli aspetti culturali legati alla “Firenze Grande” sono stati affrontati da Cristina Acidini, Soprintendente per il Polo Museale di Firenze:  “Le opere d'arte diffuse nei luoghi del territorio della ‘grande Firenze’, dal Duecento all'Ottocento, non di rado raggiungono l'altezza dei capolavori esposti negli Uffizi: e proprio grazie al programma ‘la città degli Uffizi’, mostre promosse da questa importante galleria, toccano vari centri della provincia, consolidando antichi e naturali legami e creandone di nuovi”.

Per Alessandra Marino, Soprintendente per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Firenze, Prato e Pistoia “le motivazioni forti per proseguire su una strada di cooperazione e di integrazione tra Firenze e la sua cintura vanno ricercate prevalentemente sul piano della razionalizzazione delle risorse. Si tratta cioè di una scelta prevalentemente politico-gestionale”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Alessandro Mauri
    Alessandro Mauri

    Creare una grande Firenze significherebbe portare la nostra realtà all'avanguardia nelle realtà italiane, senza aver nulla di meno da Roma o da Milano. Bisogna avanzare nel progetto e riuscire a convincere i comuni limitrofi del fatto, già assodato, che non perderebbero la loro storia né il loro prestigio, anzi ne verrebbero valorizzati!!

  • Avatar anonimo di ivo burchi
    ivo burchi

    veramentr utile 

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Autostrada A1: incidente tra mezzi pesanti, un morto

  • Cronaca

    Via dei Serragli, maxi colpo in gioielleria: rubati gioielli per 10mila euro

  • Cronaca

    Migranti, accolto ricorso contro il decreto Salvini: “Sì all'iscrizione all'anagrafe”

  • Cronaca

    Droga, nascondeva 3 kg di hashish in auto e 12mila euro in casa: arrestato 42enne

I più letti della settimana

  • Festa del papà: perché in Toscana si dice “babbo”

  • Siria: ucciso dall'Isis giovane combattente fiorentino

  • Rissa fra genitori: partita sospesa, bambini in lacrime

  • Accoltella il compagno al cuore e poi dà la colpa a uno straniero

  • Ucciso dall'Isis, la lettera d'addio di Lorenzo: “Sono morto facendo quello che ritenevo giusto”

  • Concorsi pilotati a Careggi: 8 professori interdetti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento