Ferragosto a Sollicciano, Nardella: "Il carcere va demolito e ricostruito"

Il primo cittadino passerà il 15 agosto con i carcerati e gli agenti penitenziari

In visita al carcere di Sollicciano nel giorno di Ferragosto. Domani il sindaco Dario Nardella, una delegazione di attivisti dell’associazione Progetto Firenze, esponenti della Camera Penale e consiglieri comunali del gruppo Sinistra Progetto Comune visitereranno l'istituto penitenziario. Sarà una visita volta ad avere un’idea d’insieme delle condizioni di vita della popolazione ristretta e di lavoro del corpo di polizia penitenziaria.

“Ho scelto di essere a Sollicciano il 15 agosto - ha spiegato il primo cittadino di Firenze - perché a Ferragosto ci sono tante persone che lavorano come gli uomini e le donne della polizia penitenziaria. Sollicciano è poi uno dei carceri peggiori d’Italia: risse continue, condizioni bestiali per i detenuti, calcinacci che cadono ogni settimana. Il carcere contravviene alla sua funzione di rieducazione, perché chi esce da lì è ancora più arrabbiato verso la società. Apprezzo il lavoro del direttore e degli agenti, la mia proposta è che il carcere venga presto demolito e ricostruito, più grande in modo che il carcere possa essere davvero funzionale. In Italia - ha concluso Nardella - il livello di recidiva è uno dei più alti del mondo, circa il 70%".


 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Tragedia in centro: muore a 28 anni in un incidente stradale / FOTO

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Incidente a Bagno a Ripoli: muore 38enne fiorentino 

  • Bancarotte a "catena" nei ristoranti: arrestati imprenditori 

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento