Empoli, NSE Start: brevettata la macchina per lo smaltimento dei rifiuti speciali in loco

L'azienda empolese NSE Industry ha realizzato e brevettato un macchinario, la NSE Start, che produce energia dallo smaltimento dei rifiuti in loco,evitando il sostenimento di costi di trasporto

''In Toscana abbiamo bisogno di scommettere sull'impresa creativa e innovativa: il vostro successo di azienda nella green economy potra' essere anche un successo per la Toscana intera''. Il presidente della Regione Enrico Rossi e' intervenuto, con queste parole, al lancio di 'NSE Industry'', azienda toscana con sede a Empoli che si propone di produrre energia dallo sfruttamento dei rifiuti speciali. Una dozzina i dipendenti per questa azienda toscana che, nata nel 2008, ha realizzato e brevettato un macchinario (Nse Start) che consente di smaltire in loco ogni tipo di rifiuto industriale, sia pericoloso che non, evitando cosi' il sostenimento di costi di trasporto.

L'impianto Nse Start e' frutto della ricerca sul campo di Enzo Morandi, responsabile del Centro Ricerche Toscano, con il contributo di Leonardo Tognotti docente alla Facolta' di Ingegneria dell'Universita' di Pisa. Il brevetto si basa su un sistema innovativo per sfruttare il processo di pirolisi: i rifiuti industriali (pneumatici, PVC, ospedalieri e altri rifiuti industriali) vengono bruciati a 1.600 gradi e decomposti eliminando, sostiene l'azienda, le problematiche relative all'inquinamento e non permettendo la produzione di diossine e altri rifiuti pericolosi.

''Come Regione Toscana ci siamo, e vogliamo continuare a esserci, nei vari comparti della green economy'', ha concluso Rossi. La finanziaria regionale in corso di adozione «e' caratterizzata da un rigore importante che pero', in Toscana e in tutta Italia, deve essere accompagnato da forti politiche di investimento e di sostegno alle realta' produttive davvero innovative. Impossibile pensare a una finanziaria solo lacrime e sangue. In precedenza e' intervenuta anche il sindaco Luciana Cappelli, ''lieta che questa coraggiosa sperimentazione abbia trovato sede proprio a Empoli''.

Nel complimentarsi con la presidente e sottolineando proprio l'aspetto immediatamente operativo del macchinario brevettato, Enrico Rossi ha notato come uno dei problemi della Toscana e' quello di trovare ''altissimi livelli di invenzione e innovazione ma una sostanziale assenza di brevettabilita'''.
Evidenziato inoltre il forte sbilanciamento, tra export e import, nei rifiuti industriali toscani nonche' la circostanza che spesso questi finiscono in modo improprio tra i rifiuti urbani, il presidente Rossi ha confermato l'esistenza di un piano regionale di autosufficienza nel trattamento dei rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue in Piazza Stazione: accoltellato con una mannaia 

  • Prima nevicata in Toscana | FOTO

  • La terza e ultima stagione de I Medici: tutte le informazioni

  • Meteo, arriva il primo freddo: le previsioni della settimana

  • Novoli: sorpreso sulla tramvia senza biglietto si mette nei guai da solo

  • Coverciano: pino cade sulle auto parcheggiate / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento